Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Mondiali, Brunel attacca l'arbitro: "Ci ha penalizzati"

Mondiali, Brunel attacca l'arbitro:
© AP

Il c.t. azzurro critica la gestione dei falli in mischia: "Hanno indirizzato il risultato". Masi ko, saltato il tendine d'Achille

 Francesco Volpe

domenica 20 settembre 2015 00:02

INVIATO A TWICKENHAM
Jacques Brunel ha trovato il capro espiatorio. Si chiama André Joubert, ha diretto Francia-Italia. “Non ho capito l’arbitraggio, c’è stato un evidente squilibrio di valutazione in mischia chiusa. La Francia ha meritato di vincere, ma cinque calci contro su nostra introduzione sono tanti. E hanno indirizzato il risultato”.
“Non siamo mai riusciti a entrare in partita a causa dello stillicidio di calci contro in chiusa” fa eco Leonardo Ghiraldini, che trova “elementi positivi sia in difesa che in attacco. Il nostro Mondiale non è finito. Sabato prossimo a Leeds, contro il Canada, dobbiamo assolutamente vincere”.

MASI CRAC - La difesa del c.t. non convince, anche perché a subire i fulmini di Joubert sono stati gli stessi piloni (Aguero e Castrogiovanni) già puniti ad agosto in Scozia dal francese Poite. Che ci sia una cospirazione contro i piloni azzurri? E perché Cittadini e Rizzo nella ripresa non sono stati sanzionati?
Meglio andare sul concreto e registrare che “Andrea Masi si è rotto il tendine d’Achille. Il suo torneo è finito. Abbiamo Morisi fuori gioco, Benvenuti e Garcia convalescenti, dovremo sicuramente chiamare un altro centro”
Giusto per la cronaca, anche la Francia ha i suoi guai: l’ala Yohan Huget, forse il suo miglior tre-quarti, potrebbe essersi rotto un crociato.

Per Approfondire

Commenti