Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby: l'azzurro Masi costretto al ritiro dopo un infortunio 

Rugby: l'azzurro Masi costretto al ritiro dopo un infortunio 
© AP

Non ha recuperato rottura tendine d'Achille subita al Mondiale

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 22 giugno 2016 16:20

ROMA - Carriera finita per il trequarti della nazionale di rugby Andrea Masi. Il giocatore azzurro, in forza ai London Wasps, non ha recuperato dall'infortunio al tendine d'Achille riportato a settembre nella partita inaugurale del Mondiale contro la Francia a Twickenham e su indicazione dei medici è stato costretto al ritiro dal rugby professionistico dopo 95 presenze in nazionale Il 35enne aquilano nella sua lunga attività ha inanellato 95 presenze nella Nazionale, con cui ha partecipato a quattro Mondiali. "Il rugby è stato al centro della mia vita negli ultimi vent'anni e non è semplice chiudere un capitolo tanto importante - ha affermato Masi - Purtroppo il tendine non è guarito come ci aspettavamo, e dopo una prima fase del percorso di recupero piuttosto confortante, è divenuto chiaro che non sarebbe stato possibile riprendere a giocare. È un momento difficile, ma lo affronto con la serenità e la consapevolezza di chi ha fatto tutto quanto era possibile per rientrare". "Andrea è stato un grande professionista, un meraviglioso giocatore, un esempio da seguire per tutti i nostri giovani - ha detto il n.1 della Federugby, Alfredo Gavazzi - Mancherà molto alla Nazionale, cui ha dato tutto, in campo e fuori. A nome di tutto il rugby italiano voglio ringraziarlo per l'impegno, la passione e l'amore che ha sempre dimostrato verso la Nazionale ed augurare a lui ed alla sua famiglia i migliori successi per il futuro".

Articoli correlati

Commenti