Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby, Gavazzi (Fir): «Ho vinto, ma sono deluso dal movimento»

Rugby, Gavazzi (Fir): «Ho vinto, ma sono deluso dal movimento»
© ANSA

Eletto per la seconda volta alla presidenza della Federugby

 

sabato 17 settembre 2016 18:19

ROMA - "E' vero, ho vinto e mi aspetta un grosso lavoro, ma sono veramente stanco e un po' deluso perche' non mi riconosco piu' in questo rugby". Questo lo sfogo di Alfredo Gavazzi, eletto per la seconda volta alla presidenza della Federazione italiana rugby dall'Assemblea riunita oggi al Salone d'Onore del Coni, al Foro Italico. "In questa campagna elettorale ho sentito tante bugie - ha spiegato il numero uno della Fir, confermato con oltre il 54 per cento dei voti - E' brutto, i valori del rugby dovrebbero essere il fair play e il rispetto degli altri. Questa gente non sa nemmeno quanto male ha fatto al nostro movimento, facendolo scadere di immagine. Sarebbe disposta a fare qualunque cosa per vincere, mentre noi riempiamo gli stadi ed educhiamo le persone per i nostri valori. Ecco perche' non sono entusiasta di come sono andate le cose: la questione del bilancio e alcune scelte hanno inciso, ma sinceramente pensavo di ottenere per lo meno il 60 per cento dei voti". Gavazzi ha poi guardato al futuro: "Andro' avanti nella continuita'. La prima cosa da fare? Sono abituato a guidare aziende in salute, dunque dovro' ridimensionare la gestione in modo da fare al piu' presto la ricomposizione del capitale - ha concluso il presidente parlando del bilancio 2015 chiuso in rosso - Quanto accaduto non e' dovuto alla nostra gestione degli ultimi quattro anni, ma in ogni caso per il 2016 avremo un bilancio positivo che andra' a risanare i conti".

Articoli correlati

Commenti