Anime di Periferia: Valeria Monfardino, tra la fotografia e il rugby
Rugby
0

Anime di Periferia: Valeria Monfardino, tra la fotografia e il rugby

Valeria è una dei giovani protagonisti del documentario Anime di periferia, realizzato a Corviale, detto il Serpentone, nella periferia di Roma. Il film è incentrato sulla squadra di rugby Arvalia Villa Pamphili, coesa come una famiglia alla ricerca di fondi per risollevare le sorti economiche di un campo e di un quartiere.

A Corviale, nella periferia di Roma, c’è una scala che finisce contro un muro. Valeria l’ha immortalata per documentare un quartiere, il suo mondo. Oggi ha 19 anni e ha finito gli studi di fotografia all’Istituto di istruzione superiore statale Roberto Rossellini. Questa è una delle sue due grandi passioni, l’altra è la palla ovale. È lei, insieme a Lorenzo e Yuma, una dei protagonisti del documentario Anime di periferia, scritto e diretto da Antonella Matranga e dedicato alla squadra di rugby Arvalia Villa Pamphili, che gravita intorno al suo ispirato allenatore, Salvatore Gallo, e alla ricerca di fondi utili a risollevare le sorti economiche di un campo e di un quartiere.

CLICCA QUI E GUARDA IL DOCU-FILM: ANIME DI PERIFERIA

La storia racconta dunque di come sport e cultura rappresentino un campo ideale di sfida alle avversità, ma anche un terreno di legami e amicizie.Un luogo virtuoso nel quale crescere, formarsi come uomini, trovare una propria dimensione morale e di vita. La diffusione del docu-film è realizzata in collaborazione con Corriere dello Sport e Tuttosport. Ogni settimana i tre giovani raccontano le loro storie e le loro vite su corrieredellosport.it e su tuttosport.com grazie a interviste esclusive, mettendo a nudo i loro sogni e le loro aspirazioni. Il rapporto di Valeria con il rugby affonda le radici nella sua infanzia.

Anime di Periferia - Clip #2

«Gioco a rugby da quando ho 9 anni e spero il mio esempio sia un messaggio per tutte le ragazze. Si può fare uno sport che abbia una palla e non sia volley», racconta Valeria, che ora ha preso un anno sabbatico per immaginarsi il suo futuro. «Anni fa si diceva che se vieni da Corviale sei un criminale. Che lì ci stanno le pistole. Io penso che il rugby mi abbia fatto vedere, così come la fotografia, una realtà diversa. Io sul campo ho imparato rispetto, umiltà e la voglia di fare qualcosa di più per me stessa e per gli altri». È importante, in zone periferiche come questa, avere un posto da condividere. Il documentario apre lo sguardo su uno scenario di riscatto delle municipalità ai margini.

CLICCA QUI E GUARDA IL DOCU-FILM: ANIME DI PERIFERIA

A tale scopo Fondazione Cariplo, che ha sostenuto il progetto Anime di periferia, ha avviato il progetto LaCittàIntorno che ha il fine di migliorare la qualità della vita degli abitanti delle zone vicine al centro di Milano, ma non solo, tra i progetti già avviati, Witness Journal per favorire l’uso della fotografia, del giornalismo e dei video come strumenti di conoscenza, indagine e soprattutto cambiamento, oltre che di integrazione e condivisione. Sempre nella zona est di Milano, per incrementare le attività di LaCittàIntorno di Fondazione Cariplo, nello stesso contesto è nato il progetto Corvetto social club, rivolto a due classi dell’Istituto Albe Steiner e a una dell’Istituto comprensivo Marcello Candia. Il fine è quello di coinvolgere gli studenti in un progetto di mappatura e documentazione fotografica del territorio, per guardare la città e agire in modo partecipativo nella zona.«Corviale, che tutti chiamano il Serpentone perché è lunga e stretta era un posto isolato», precisa la rugbista, «io ho fatto molte foto qui per un progetto a scuola e lo sguardo che ha il fotografo è sempre nuovo, riesce a percepire cose in più degli altri e quello che vede rimane nel tempo. Ora la situazione è migliorata, ma documentare è importante». Valeria ora ha preso un anno di riposo anche dal rugby, ma il suo sogno è quello di tornare a giocare e, come seniores, arrivare in Nazionale. Il futuro delle donne nello sport passa anche da giovani come lei.

CLICCA QUI E GUARDA IL DOCU-FILM: ANIME DI PERIFERIA 

 

 

 

 

Vedi tutte le news di Rugby

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti