Rugby, Pete Atkinson lascia la FIR al termine della stagione

"È stata un'avventura indimenticabile, porterò sempre la Nazionale con me"
Rugby, Pete Atkinson lascia la FIR al termine della stagione

La federazione italiana Rugby ha reso noto che Pete Atkinson lascerà a fine maggio 2020 il proprio ruolo di responsabile delle performance umane di FIR. Il 49enne preparatore inglese, approdato in Italia nel maggio 2017, proseguirà il proprio percorso professionale assumendo analoga posizione presso i Wasps Rugby dove ritroverà il trequarti azzurro Matteo Minozzi e l'ex stella internazionale Andrea Masi, attualmente tra i coach della Wasps Academy. Il presidente federale Alfredo Gavazzi ed il Consiglio ringraziano Pete per la professionalità e l'impegno con cui ha operato in questo triennio al servizio del rugby italiano e gli augurano i migliori successi per la nuova sfida. "Sono stati tre anni entusiasmanti ed io e la mia famiglia abbiamo vissuto una splendida esperienza, umana e professionale, nel vostro Paese. Quest'ultimo mese è stato particolarmente complesso, ma ci ha permesso di apprezzare ancor piu' lo spirito degli italiani e serberemo sempre uno splendido ricordo di questi tre anni. Voglio ringraziare la FIR, i colleghi dello staff azzurro e delle franchigie e soprattutto gli Azzurri con cui ho avuto il privilegio di lavorare. E' stata un'avventura indimenticabile, porterò sempre la Nazionale con me e sono certo che il futuro riserverà all'Italia grandi soddisfazioni" ha dichiarato Pete Atkinson.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti