Rugby
0

Nuova Zelanda, il rugby riparte con pubblico e senza distanziamenti

In occasione del match tra Otago Highlanders e Waikato Chiefs presenti più di ventimila spettatori in uno stadio da 30.500 posti

Nuova Zelanda, il rugby riparte con pubblico e senza distanziamenti
© EPA

DUNEDIN (Nuova Zelanda) - Riparte con più di ventimila spettatori il rugby in Nuova Zelanda. Il Paese è stato dichiarato dal governo "libero dal Covid-19" dopo gli zero casi di contagio negli ultimi 22 giorni autorizzando la presenza del pubblico per il match tra Otago Highlanders e Waikato Chiefs, finito 28-27 per gli Highlanders. Al "Forsyth Barr Stadium di Dunedin, che ha una capienza di 30.500 posti, i tifosi hanno assistito alla sfida valida il "Super Rugby Aotearoa", torneo che riunisce anche franchigie di altri paesi, senza distanziamenti, mascherine e gel igienizzante agli ingressi. Il capitano di Otago, Ashley Dixon, ha commentato con sorpresa: "Non avrei mai pensato a una cosa del genere in questo momento".

Tutte le notizie di Rugby

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti