Rugby
0

Cattolica Test Match, Italia a Firenze e Ancona contro Scozia e Fiji

La Fir ha ufficializzato le sedi delle partite do novembre 2020. Per la prima votla la città delle Marche sarà teatro degli Azzurri

Cattolica Test Match, Italia a Firenze e Ancona contro Scozia e Fiji
© LAPRESSE

FIRENZE - La Federazione Italiana Rugby ha ufficializzato le sedi delle due sfide della Cattolica Test Match di novembre 2020. Firenze e Ancona saranno teatro delle gare dell'Italia contro Scozia e Fiji con la città delle Marche che ospita per la prima volta gli uomini di Smith. Gli Highlanders sono stati già avversario del Sei Nazioni, in cui hanno conquistato il terzo posto a pari punti con l'Irlanda. Con Fiji è tutta un'altra storia, un equilibrio totale nei 12 incontri disputati, 6 vittorie ciascuno con l'ultimo successo azzurro al Msssimino di Catania. Inoltre, le due partite saranno a porte chiuse. La Cattolica Test Match fa parte della Autumn Nations Cup, gestito da Six Nations ltd, che ha inserito l'Italia nel girone con Francia, oltre alle dje nazionali menzionate prima. Dopo le gare interne contro Scozia e Fiji, l'Italia affronterà la Francia il 28 novembre in trasferta.Ultimo turno, al termine della fase a gironi, nel week-end del 5-6 dicembre, con scontri diretti in base ai piazzamenti ottenuti nei rispettivi gironi.

Il presidente della Fir ha poi dichiarato: "Firenze è stata teatro di alcune delle più appassionanti partite dell'Italia nell'ultimo quadriennio ed alla città ci legano ricordi indelebili nella memoria di tutti noi. I minuti finali della vittoria sugli Springboks, quattro anni fa, restano un'emozione senza eguali e siamo felici di poter proseguire nella nostra collaborazione con il Sindaco Nardella e la sua Giunta tornando per la quarta volta in cinque anni a giocare al Franchi. Al tempo stesso, anche in questo 2020 così duramente caratterizzato dalla pandemia abbiamo voluto rimanere coerenti con la visione che ha caratterizzato i nostri eventi nell'ultimo decennio, portando la Nazionale in una nuova città ed in un nuovo stadio, che si accingono a farsi conoscere sul palcoscenico del grande rugby internazionale in una gara sempre difficile e spettacolare come quella contro le Fiji. Non vediamo l'ora di rivedere in campo gli Azzurri nei Test Match che portano la firma del nostro main sponsor Cattolica Assicurazioni e siamo fiduciosi di vedere Bigi e compagni scendere in campo con lo stesso spirito che ha caratterizzato la prestazione della settimana scorsa contro l'Inghilterra".

"Cattolica Assicurazioni scende in campo insieme alla Nazionale in questi due appuntamenti autunnali che vedranno impegnati gli Azzurri di coach Smith contro Scozia e Fiji. In un periodo così difficile, segnato dall'emergenza Covid, il rugby e i suoi valori sono da esempio per affrontare e far fronte con coraggio e determinazione alle difficoltà, senza arrendersi mai, sfruttando il gioco di squadra e lo spirito agonistico di ciascun atleta.Siamo convinti che, nello sport, così come nella vita, dedizione e sacrificio siano le basi del successo" ha commentato il Direttore della Comunicazione di Cattolica, Riccardo Acquaviva. Poi, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha sottolineato: "Stiamo vivendo un periodo molto difficile ma dobbiamo anche pensare alla ripartenza gli eventi sportivi possono essere uno dei motori trainanti per riportare la nostra citta' al centro dell'attenzione globale. Firenze, con il suo fascino universalmente riconosciuto, è una città che ha tutte le carte in regola per ospitare grandi eventi internazionali come quelli di rugby, uno degli sport più popolari al mondo. Ringrazio la federazione che ci ha scelti come sede di questo importante test match e la Fiorentina calcio che ha messo a disposizione il Franchi".

L'Assessore allo sport del Comune di Firenze, Cosimo Guccione, ha poi aggiunto: "Siamo felici che si svolga al Franchi, anche se a porte chiuse, questo importante test match Firenze si conferma punto di riferimento per il panorama del rugby italiano e la sfida tra Italia e Scozia attesta l'attenzione e la vicinanza che la Federazione riserva alla nostra città. La storia del grande rugby passa anche dal Franchi: nel corso di questi ultimi anni siamo riusciti a costruirci una solida tradizione anche in questo bellissimo sport. Non possiamo dimenticare la partita del 2016 contro il Sudafrica: proprio a Firenze ci fu il primo, storico successo della Nazionale sugli Springboks". A Guccione ha fatto eco anche Andrea Guidotti, che ricopre lo stesso ruolo nel comune di Ancona: "La città di Ancona e il rugby hanno stretto un patto di amicizia già da anni e siamo orgogliosi di ospitare l'incontro che vedrà scendere in campo la nazionale italiana contro la nazionale dell'arcipelago delle Fiji. Il rugby, una disciplina che appassiona un numero crescente di bambini e ragazzi, ha subito un'impennata nel territorio in particolare dopo l'apertura dell' impianto della palla ovale 'Nelson Mandela', realizzato all'interno di una cittadella sportiva che ospita eventi di portata nazionale e internazionale".

Tutte le notizie di Rugby

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti