Running

Semplicemente Running

Vedi Tutte
Semplicemente Running

Galen Rupp e Tirunesh Dibaba danno spettacolo a Chicago

Galen Rupp e Tirunesh Dibaba danno spettacolo a Chicago

Rupp segna una vittoria per gli Stati Uniti dopo 15 anni, l'etiope fa il sesto tempo della storia 

Sullo stesso argomento

 

lunedì 9 ottobre 2017 13:33

CHICAGO - Che spettacolo la Maratona di Chicago che si è corsa ieri. Un bagno di folla da oltre 30mila persone ma soprattutto nella storia entrano di prepotenza i due vincitori.

Al maschile il colpaccio lo fa Galen Rupp, classe 1986, che conquista il gradino più alto del podio con gli ultimi 7km della gara da uomo consumato della pista. 20’37” il parziale dal 35 al 42km, ancora più sorprendente il 14’25” il suo crono tra il 35 e il 40km, velocità che spiazza Abel Kirui che fino a quel momento gli stava dando filo da torcere, diciamolo però, non su ritmi eccelsi.

Prima metà di gara a velocità controllata in 1h06’11”, seconda parte decisamente meglo in 1h03’09” che hanno portato un computo totale di 2h09’20”, nuovo primato personale dello statunitense già medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio in maratona e d’argento nei 10000 metri a Londra 2012. Era dal 2002 che un americano non vinceva a Chicago, ultimo successo firmato da Khalid Kannouchi comunque di origini marocchine e poi statunitense per matrimonio. Ultimo vero successo di un uomo nato in Usa è stato ad opera di Greg Meyer addirittura nel 1982. Rupp si è dimostrato un maratoneta solido, scaltro tatticamente, nonostante il suo esordio sui 42km risalga solo ai Trials Americani prima delle Olimpiadi di Rio 016 quando vinse in 2h11’12”.

Pluri campionessa mondiale ed olimpica nei 5000 e 10000 metri (8 ori 1 argento 3 bronzi) Tirunesh Dibaba, nata nel 1985, mette l’Etiopia nell’albo d’oro della Chicago Marathon dopo tanti anni e lo fa a ritmi molto elevati. Conclude la gara in 2h18’31”, sesto tempo della storia. Crono voluto fin dall’inizio dove con diverse accelerazioni tiene un passo medio di 3’20” al km e segna due mezzemaratone quasi simili: primi 21km in 1h09’11” e seconda metà in 1h09’20”. Non è il suo primato personale, a Londra di quest’anno in scia a Mary Keitany firmò un 2h17’56”, quindi ora la Dibaba nella storia della maratona femminile tiene il 5° e il 6° tempo di sempre. 

Articoli correlati

Commenti