Running

Semplicemente Running
0

Coronavirus, annullata la Tokyo Marathon del 1 marzo. Possono correre solo i…

Un danno da centinaia di milioni di dollari, 38mila persone non correranno nella capitale giapponese. Crescono sempre più i dubbi sullo svolgimento delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Coronavirus, annullata la Tokyo Marathon del 1 marzo. Possono correre solo i…

Il 14 febbraio la Tokyo Marathon aveva invitato la popolazione cinese a non prender parte alla prossima edizione della maratona del 1 Marzo. In un primo momento l’organizzazione aveva offerto di spostare l’iscrizione all’anno successivo ma a spese del partecipante. La notizia è stata rilanciata con una partecipazione, nel 2021, a costo zero.

Ma la vera notizia del giorno è l’annullamento ufficiale della Tokyo Marathon per tutti i partecipanti, ben 38mila persone, a causa del coronavirus. Sarebbero arrivati da oltre 150 nazioni del mondo, per poi ritornare nelle proprie case nel giro di pochissimi giorni, un rischio contagio ed espansione troppo ampio. Tokyo Marathon è uno degli eventi di massa più importanti del pianeta, fa parte del prestigioso circuito delle 6 Major Marathon, insieme a Berlino, New York, Londra, Boston e Chicago. Il danno economico è sicuramente importante, si parla di centinaia di milioni di dollari.

Domenica 1 marzo quindi 38mila persone rimarranno a casa (150 gli italiani iscritti) o andranno a correre un’altra maratona nel mondo, magari sarebbe altrettanto valida come alternativa l’Acea Run Rome The Marathon del prossimo 29 marzo 2020.

Migliaia di runner delusi, che hanno fatto mesi di allenamenti per essere preparati a correre 42,195km in Giappone, il sogno si infrange e ora i dubbi per lo svolgimento dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono davvero alti.

A Tokyo la maratona si disputerà, ma solo per circa 200 atleti élite professionisti invitati, nei prossimi giorni la lista ufficiale.

 

Tutte le notizie di Semplicemente Running

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina