In attesa dell'Italia in Germania si correrà così

La Federazione di atletica e l'associazione di corsa su strada tedesche hanno sviluppato un protocollo per favorire la ripartenza degli eventi di corsa su strada. 

Cesare Monetti

Non ha ancora un destino certo la Maratona di Berlino e gli eventi sportivi possono essere organizzati con un numero massimo di 5.000 partecipanti fino al 24 ottobre, questa l'attuale situazione delle manifestazioni podistiche in Germania ma fa ben sperare un annuncio dell'Associazione Tedesca di Atletica Leggera (DLV) e  della German Road Races (GRR) che stanno preparando un protocollo da seguire. Le due associazioni hanno evidenziato come sia necessario il ritorno alla normalità nel campo delle corse su strada anche perchè si stima che il numero di corridori sia cresciuto. 

Decine di migliaia di corridori stavano aspettando questo segnale, dopo mesi di divieti si potranno attuare sforzi volti a ripristinare gare di corsa su strada, nel rispetto dei protocolli igienico-sanitari legati alla pandemia.  

Gli organizzatori delle maratone di Colonia e Münster hanno sviluppato un protocollo di otto pagine con l’obiettivo di garantire le condizioni igienico-sanitarie e definire piani attuabili dal punto di vista organizzativo ed economico per gestire l’evento sportivo.  Resta difficile la situazione per eventi che hanno grandi numeri e molte migliaia di spettatori. Il protocollo proposto, infatti, prevede istruzioni molto dettagliate e che comprendono tutte le fasi organizzative. Inoltre, dovranno essere coinvolte le amministrazioni locali che dovranno avallare l’evento.  

La Federazione tedesca ha proposto una serie di regole, gli organizzatori dovranno, tra le altre cose, creare un piano di zona per l’area dell’evento includendo un piano di distribuzione delle persone per ciascuna zona, determinare percorsi verso aree funzionali, aree di riscaldamento e area di partenza, implementare la pianificazione spaziale secondo le norme igieniche, fare a meno di spogliatoi, docce e massaggi, organizzare la partenza ad onda in base ai tempi previsti di arrivo, nonché mantenere le distanze minime al traguardo.

Tuttavia questo ritorno alla normalità si rende necessario perchè si stima che il numero di corridori sia cresciuto.  

Per le gare di corsa su strada vanno rispettate, tra le altre, anche queste indicazioni

  • seguire la procedura per la disinfezione delle mani
  • regolamentare i sorpassi
  • nessun pace-maker
  • nessun ristoro durante la gara
  • ristoro self-service a fine gara
  • nessuna medaglia di partecipazione
  • compilare il questionario che attesta lo stato di salute
  • evitare il consumo di frutta e verdura cruda e non lavata e carne cruda 

Commenti