Corsa e allenamenti: recupera prima aumentando la capacità cardiovascolare

Andrea Giocondi, coach ufficiale della Run Rome The Marathon, ci dà alcune indicazioni sui benefici per la nostra corsa e il nostro benessere con l’aumento della capacità cardiovascolare utile per correre più forte e recuperare prima
Corsa e allenamenti: recupera prima aumentando la capacità cardiovascolare© Phototoday
3 min
TagsRecuperocapacità cardiovascolareAllenamento

La capacità cardiovascolare rappresenta la capacità del cuore e dei polmoni di aumentare l'afflusso di sangue e di ossigeno ai muscoli e a tutta la superficie corporea periferica.

È una caratteristica che si migliora con l'allenamento ciclico, continuo e aerobico. Esercizi che progressivamente aumentano di intensità ogni qual volta il nostro organismo si adatta (processo di supercompensazione) al cambiamento fisico indotto. APPROFONDISCI QUI

AEROBICO - Il sistema che maggiormente analizzeremo nella nostra programmazione sarà quello “aerobico” in cui i muscoli scheletrici, per produrre energia, utilizzeranno ossigeno come comburente mentre i due maggiori macroelementi, i carboidrati ed i lipidi, fungeranno da combustibili. In poche parole, l'energia è prodotta aerobicamente, (presenza di ossigeno) e più eseguiremo il giusto allenamento aerobico, secondo le indicazioni del programma e seguendo il giusto ritmo, maggiore sarà la capacità di trasportare ossigeno.

Il lavoro eseguito secondo programma aerobico, inoltre, aumenta la capillarizzazione, elemento che determina la disponibilità di ossigeno alle cellule muscolari e che costituisce un fattore che influenza il massimo consumo e trasporto di ossigeno VO2max.

L’OSSIGENO - Il sistema aerobico è uno dei tre sistemi energetici per produrre energia e la sua disponibilità è determinata dall’ossigeno (O2) che viene trasportato dal sangue all’interno delle fibre muscolari. Uno dei principali obiettivi a lungo termine degli allenamenti di resistenza è incrementare nell’atleta la capacità di trasporto dell’ossigeno ai muscoli e la capacità di prelevare anidride carbonica e tossine dai tessuti. Questo scambio tra ossigeno ed anidride carbonica nei muscoli è intimamente dipendente dalla capillarizzazione dei vasi sanguigni all’interno dei tessuti muscolari ed è il valore di massima efficacia per le prestazioni aerobiche.

Seguire una buona programmazione di allenamento può far crescere fino a quattro volte di più? la diffusione dei capillari nei muscoli: maggior quantitativo di capillari e ossigeno, miglior e più efficace scambio O2/CO2. Ciò vuol dire migliorare la prestazione ed ottenere un recupero più? rapido.

QUANTI BENEFICI - Svolgere attività aerobica con le giuste andature, come un buon programma insegna, oltre a migliorare la vascolarizzazione e l’ossigenazione recando beneficio in energia, è anche una vera e propria cura articolare per ossa e cartilagini. L’ossigenazione che pervade il nostro corpo post movimento aerobico genera un maggior benessere anche degli organi vitali, tanto che il cervello beneficia di questo vantaggio fino a migliorare in lucidità e rilassare le tensioni da ansia e stress. Migliora anche il riposo notturno e regolarizza il sonno, fondamentale per il recupero post training, aspetto indispensabile per la giusta alternanza allenamento/riposo e per la funzionalità della crescita nella prestazione. Attenzione la programmazione, se eseguita nel giusto modo, ciclica, progressiva e regolare, è l’unica soluzione per raggiungere risultati di successo.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti