Volkswagen Prague Marathon, vince il keniano Kigen "The King"

Maratona quella di Praga che ha un forte legame con l’Italia. Tra le donne trionfa l'etiope Bekelech Borecha. Il keniano Nobert Kigen diventa "The New King" della Volkswagen Prague Marathon
Volkswagen Prague Marathon, vince il keniano Kigen "The King"
Tagsvolkswagen prague marathon

PRAGA - Oltre ottomila concorrenti sono partiti dalla storica Piazza della Città Vecchia della capitale della Repubblica Ceca per conquistare la Volkswagen Prague Marathon in una giornata piuttosto calda che ha toccato i 23°C.

Ad organizzare la maratona di Praga da più di un quarto di secolo è stato il team RunCzech che ha portato questo evento ad entrare nella lista delle prime 10 città del mondo con importanti ricadute economiche, sociali e sull’ambiente. Secondo uno studio indipendente, le gare RunCzech portano a Praga 28 milioni di euro di benefici economici diretti, tanto necessari dopo due anni difficili per la città.

Il team RunCzech da sempre è presieduto dal Carlo Capalbo, ormai da diversi anni a capo anche di Napoli Running Asd, società che organizza la Sorrento Positano Panoramica e Ultramarathon e la Napoli City Half Marathon, mezza maratona quest’ultima dove lo scorso 27 febbraio l’azzurro Yeman Crippa ha vinto siglando con 59’26” il nuovo primato italiano sulla distanza. Un forte legame dunque quello tra l’Italia e la Volkswagen Prague Marathon così come tutti gli eventi firmati da RunCzech.

"Oggi è stata la mia giornata. Ho vinto, è un’emozione incredibile. Ero un po' preoccupato di non avere sufficiente energia per vincere, invece ce l’ho fatta. Mi piace molto Praga, verrò sicuramente ancora una volta", ha detto il keniano Norbert Kigen, che lo scorso anno a Praga era arrivato terzo e che questa volta ha vinto in 2h07’54”. Con lui sul podio gli etiopi Kelkile Woldaregay e Yitayal Zerihun.

Al femminile a tagliare il traguardo per prima è stata l'etiope Bekelech Borecha in 2h22’56”, migliorando il suo primato personale di quasi due minuti. "Ho lavorato molto duramente, volevo migliorare il mio primato e sono felice che il mio impegno sia stato ripagato con la vittoria in un a grande maratona come quella di Praga", ha detto la vincitrice.

"Il fatto che sia stata una giornata soleggiata non ha reso possibile tempi velocissimi, ma, cosa più importante, ha sicuramente contribuito a creare una bella gara e un'atmosfera fantastica", ha dichiarato il presidente del comitato organizzatore di RunCzech Carlo Capalbo, la cui gara vanta la World Athletics Elite Label Race.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti