Cosa ha a che fare il dormire al buio con il metabolismo?

Alcuni studi hanno rivelato l'importanza di dormire al buio per stimolare il metabolismo
Cosa ha a che fare il dormire al buio con il metabolismo?© Meht @Morabito
1 min
Tagssonnobuiometabolismo

Che dormire al buio sia sano è un fatto ben noto. Che le persone che dormono in una stanza con troppa luce abbiano più massa grassa rispetto alle persone che dormono in una stanza completamente buia è un dato che sta emergendo. 

Il nostro corpo funziona attraverso un orologio biologico che rispetta determinati ritmi. Creare abitudini come andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora rende più naturali le fasi di addormentamento e di risveglio. Recenti studi hanno messo in evidenza che oltre alla regolarità è preferibile dormire completamente al buio, un fattore da non sottovalutare per evitare il rischio di obesità, diabete e persino malattie cardiovascolari.

Alla base di questo effetto vi sarebbe l'attività del tessuto adiposo bruno (il cosiddetto tessuto adiposo bruno BAT), un tipo di grasso molto attivo ed in grado di velocizzare il metabolismo attraverso il processo di termogenesi. Sembra che, in presenza di luce, l'attività del tessuto adiposo bruno diminusica sensibilmente, incrementando il rischio di obesità. 

Con le giornate lunghe ed il caldo torrido è certamente più difficile creare un ambiente adatto al sonno ma è possibile almeno spegnere le luci di casa e tutti gli strumenti elettronici come sveglie e cellulari la cui luminosità può influenzare negativamente il sonno. 


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti