Sabato 2 ottobre si corre il II HOKA Ultra Trail Lago Maggiore, una scommessa vinta. I top runner al via.

Quattro distanze, WILD 81K, BRAVE 52K, SCENIC 37K e SUNSET 18K. In gara atleti da 21 nazioni tra cui il team Fondazione Aspen dagli USA. Dalla prima edizione numeri in crescita del 150%. Quota rosa al 25%.
Sabato 2 ottobre si corre il II HOKA Ultra Trail Lago Maggiore, una scommessa vinta. I top runner al via.
5 min
Cesare Monetti
TagsHOKA Ultra Trail del Lago MaggioreUTLMSport PRO-MOTION ASD

VERBANIA – E’ proprio il caso di dire che è una scommessa vinta in partenza quella con la realizzazione del II HOKA Ultra Trail del Lago Maggiore che andrà in scena nel weekend di sabato 1 e domenica 2 ottobre. L’evento, organizzato da Sport PRO-MOTION A.S.D., ha registrato un numero di iscritti del 150% superiore a quello dello scorso anno, un risultato che emoziona e ripaga le fatiche dello staff organizzatore.

LE GARE - Quattro le distanze WILD 81K/5.100 D+, BRAVE 52K/3.100 D+, SCENIC 37K/2.100 D+ e SUNSET 18K/700 D+ quest’ultima anche in versione non competitiva per permettere a tutti, in base al proprio livello di capacità tecnica, di vivere una giornata di sport. Tutte le gare partiranno sabato 1 ottobre sebbene ad orari diversi. I primi a partire saranno gli atleti della WILD 81K alle 5.00 di mattina, con 24 h di tempo massimo per completare le proprie fatiche. Seguiranno alle 7.00 gli iscritti alla BRAVE 52K che dovranno concludere la propria prova entro 13 h e subito dopo alle 7.30 i protagonisti della SCENIC 37K, attesi al traguardo entro 10 h. Gli atleti della SUNSET partiranno alle 16.30 tra gli agrumi di Cannero Riviera, Comune dichiarato Patrimonio dell’UNESCO, e avranno 4.5 h di tempo massimo per tagliare il traguardo. 

Credits: Gilles Marchetto

I TOP RUNNER – Denise Zacco (GS Atl. Olbia) atleta polivalente che proviene dal canottaggio. Nonostante sia da poco approdata al Trail Running, Denise ha già collezionato diversi successi come il gradino più alto del podio del Trail dei Nebrodi dello scorso dicembre, ed il quarto posto al DoppiaW Ultra Trail e alla EPIC 60K dell’ultima edizione del Monterosa Est Himalayan Trail. Brilla il suo recentissimo secondo posto al TORX 130 ex aequo con Katrin Bieler. 

Torna nei territori del Lago Maggiore, Giulia Zanovello (Dynafit) che di recente ha conquistato la terza piazza della SKY 38K del MEHT e lo scorso anno la seconda posizione sulla EPIC 60K. Nella sua biografia splende la settima posizione al Tor des Géants dello scorso anno quando si è migliorata di circa 24 ore sulla specialità rispetto alla precedente prestazione del 2018.

Ai nastri di partenza troviamo il nome di Franco Collè (Polisportiva Sant’Orso Aosta), atleta del team HOKA che ha iniziato a collezionare successi nel trail running a partire dal 2012, quando vinse il Cervino X-Trail e si classificò quinto al Tor des Geants. Sono tantissimi i risultati di altissimo rilievo, tra cui spiccano le tre vittorie (2014, 2018 e 2021) al Tor des Geants e la convocazione in azzurro ai campionati di trail del 2015. Collè ha iniziato a scaldare i motori a fine maggio con la vittoria del Trail del Monte Soglio (73 km), per poi agguantare il secondo posto della EPIC 60K all’ultima edizione del MEHT.

I NUMERI – Con le iscrizioni ancora aperte online e la possibilità di iscriversi nel weekend di gara alle distanze minori, sono già 500 gli atleti iscritti alle diverse distanze. Un numero che parla da sé quando confrontato con le 350 presenze della prima edizione. Buona anche la distribuzione sulle varie gare, in testa la SUNSET 18K con 200 iscritti seguita dalla SCENIC 37K e, a sorpresa, dalla WILD 81K. Chiude la classifica la neonata BRAVE 52K che quest’anno avrà occasione di farsi apprezzare. Quota rosa sempre sotto i riflettori e che raggiunge il 25%, un risultato che piace e evidenzia come le donne entrino sempre più nel mondo del trail.         

Circa il 33% dei partecipanti è straniero, in gara 21 nazionalità, oltre a quella dei padroni di casa. Arriva da oltreoceano la conferma che il II HOKA Ultra Trail del Lago Maggiore ha a tutti gli effetti fatto vibrare le corde dell’emozione dei trail runners di tutto il mondo. In gara un gruppo di statunitensi dell’Associazione Solidale ChallengeAspen, capolista della classifica degli stranieri con ben 32 presenze, seguito per numerosità dalla Germania con 19 atleti in gara e da un affollato terzo posto, condiviso da Belgio, Francia e Svizzera, ciascuno con 8 iscritti. L’atleta che proviene da più lontano è un neozelandese, rappresentati anche l’Asia con iscritti dall’Afghanistan e dall’India ed il Sud America con Argentina, Brasile ed Ecuador.  


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti