Mondiali, Italia d'oro nel fioretto a squadre femminile

Le azzurre Errigo, Volpi, Favaretto e Palumbo hanno dominato la finale contro gli Stati Uniti, vincendo con il risultato di 45-27
Mondiali, Italia d'oro nel fioretto a squadre femminile© EPA
4 min
TagsSchermaMondialiFioretto

IL CAIRO (EGITTO) - Dopo tre argenti e due bronzi arriva la prima medaglia d'oro ai Mondiali del Cairo per l'Italia. A conquistarla sulle pedane egiziane Arianna Errigo, Alice Volpi, Martina Favaretto e Francesca Palumbo, che nella finale del Fioretto a squadre femminile hanno sconfitto gli Stati Uniti (così come già fatto nella finale per il bronzo dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020), dominando la sfida con il punteggio di 45-27.

Sul podio iridato dal 2009

Le azzurre, che non scendono dal podio iridato dal 2009, erano reduci dai due argenti di Wuxi 2018 e Budapest 2019 e la loro stagione si conclude nel migliore dei modi: oro europeo, oro mondiale e primo posto del ranking internazionale. Prima della finale con le americane, dopo aver saltato il turno da 32 in quanto teste di serie numero 1, avevano conquistato il pass per i quarti grazie alla vittoria per 45-19 sull'Austria, battendo poi la Polonia 45-26 e in semifinale il Giappone (45-37 grazie a una Arianna Errigo in grande spolvero) che ha poi perso la finalina per il bronzo contro la Francia.

'TsunAry' ritrovata

"È sempre molto bello, siamo state brave, non è scontato arrivare da favorite e confermare il risultato". Così Arianna Errigo ha commentato la vittoria dell'oro nel fioretto femminile a squadre ai Mondiali del Cairo. Una vittoria che le permette di portare a casa due medaglie (un oro e un argento) e che proietta la squadra azzurra verso le Olimpiadi di Parigi 2024. "Penso che tutte noi dovremo confermarci. A novembre riprenderanno le gare e tutte pensiamo di dover dare il meglio per cercare di prenderci quel posto. Se lo meriteremo saremo noi ad andare a Parigi. Siamo contente di essere tornate numero uno al mondo, erano un po' di anni che non eravamo in vetta e l'abbiamo confermato ad una manifestazione come il Mondiale" ha detto una ritrovata 'TsunAry', capace di un +30 totale nei tre assalti di giornata. "Russia assente? Prima della finale abbiamo detto 'peccato non ci sia la Russia', quando tiriamo così non dobbiamo avere paura di nessuno. Sono contenta di aver tirato bene, di esserne uscita alla grande nei momenti difficili. Nello sport si vive di alti e bassi, adesso è alto ma so che non durerà per sempre, arriverà un momento dove avrò difficoltà e dovrò cercare di lavorare e migliorarmi".

L'orgoglio delle azzurre

Anche Alice Volpi esprime la sua soddisfazione per questo risultato, a sua volta protagonista negli assalti contro Polonia, Giappone e Stati Uniti con un +18 totale. "È sempre una grande emozione vincere una medaglia d'oro - dice 'a caldo' -. Da inizio stagione cerchiamo la perfezione come squadra ed oggi l'abbiamo trovata. Abbiamo lavorato tanto quest'anno e i risultati si vedono soprattutto sulla squadra". Felice anche Martina Favaretto, la giovane del gruppo: "Ci vuole sempre un po' di grinta per affrontare le avversarie. Poi ci sono le mie compagne che mi caricano ed è più facile farla uscire. Sono felice di stare con loro, mi stanno aiutando molto e sono felice". La chiosa finale è poi di Francesca Palumbo: "Ci eravamo preparate da casa, ci eravamo detto di mettercela tutta per portare a casa questo titolo. Siamo rimaste unite, ci siamo allenate tantissimo, non era facile essendo arrivate da favorite. È sempre complesso, ma siamo state bravissime, grazie a tutte le mie compagne".


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti