Coppa Europa per club: parata di stelle olimpiche e mondiali tra sciabola spada e fioretto a Cagliari

In pedana l'8 e il 9 ottobre tutte le armi tranne la spada maschile. Folta rappresentanza italiana, da Cassarà ad Arrigo, da Curatoli a Samele, Volpi, Favaretto, Navarria, Samele e Garozzo. Ma anche star internazionali come la Kharlan (l'Ucraina è presente al gran completo) e la Vitalis.
Coppa Europa per club: parata di stelle olimpiche e mondiali tra sciabola spada e fioretto a Cagliari
3 min

Si sono chiuse le iscrizioni alla Coppa Europa per Club di scherma che si disputerà a Cagliari, presso il PalaPirastu, l’8 e il 9 ottobre prossimi, con l’organizzazione dell’Accademia d’Armi Athos incaricata dalla Confederazione Europea di Scherma e sostenuta dalla Federazione Italiana Scherma e dal Comune di Cagliari. Saranno 21 i Paesi rappresentati, con una folta formazione italiana e la significativa presenza dell’Ucraina in tutte e cinque le competizioni in programma. Per la prima volta, la Coppa Europa riunirà negli stessi giorni e nella stessa città cinque armi su sei, lasciando fuori solo la spada maschile, che ha già disputato la sua gara nel maggio scorso a Heidenheim. Un format nuovo, voluto dalla Confederazione Europea su iniziativa promossa da Anna Ferraro al Comex dell’EFC.

 Sarà una parata di stelle, con 7 titoli olimpici, 41 mondiali e 50 europei in pedana in due giorni. L’Italia avrà dalla sua 11 squadre, due in ogni arma con l’eccezione della spada femminile, dove saranno ben tre i quartetti italiani. I Carabinieri saranno protagonisti nel fioretto maschile e in quello femminile, le Fiamme Oro nel fioretto femminile, nella spada femminile e nelle due prove di sciabola, le Fiamme Gialle nel fioretto maschile, l’Esercito nella sciabola maschile e nella spada femminile, l’Aeronautica Militare nella sciabola femminile e nella spada femminile.

Tanti big in pedana, a partire dagli atleti dei team italiani. Andrea Cassarà e Arianna Errigo guideranno le due squadre di fioretto dei Carabinieri, poi Luca Curatoli con le Fiamme Oro nella sciabola maschile, Alice Volpi e Martina Favaretto nel fioretto femminile sempre con il team della Polizia, Mara Navarria sarà la leader dell’Esercito nella spada femminile, gara a cui prenderà parte anche Federica Isola (che a Cagliari, un anno fa, si laureò campionessa italiana Under 23) con l’Aeronautica Militare, Daniele Garozzo tirerà con le Fiamme Gialle nella gara di fioretto maschile. Stella internazionale sarà Olga Kharlan, la “regina della sciabola mondiale” che vive e si allena da qualche tempo in Italia, alla Virtus Bologna, con il compagno Luigi Samele: guiderà la formazione ucraina (ammessa a partecipare come selezione nazionale) ma sulle pedane del PalaPirastu saliranno anche altri nomi illustri come la spadista francese Coraline Vitalis, la collega tedesca Alexandra Ndolo (che ha recentemente annunciato la sua decisione di difendere la bandiera e i colori del Kenya, nazione d’origine della sua famiglia) e lo sciabolatore romeno Iulian Teodosiu.

La gara che vedrà la partecipazione più ampia sarà quella di spada femminile, con ben 16 squadre a contendersi il titolo di campione d’Europa per Club. Quasi 200, in totale, gli atleti e le atlete in pedana. L’appuntamento è per sabato 8 e domenica 9 ottobre, al PalaPirastu, con diretta televisiva sul canale 814 della piattaforma Sky e sulla pagina Youtube della Federazione Italiana Scherma.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti