Sci, Bassino da applausi: terza a Soelden!

L'azzurra, al primo podio in carriera, chiude dietro la svizzera Gut e la statunitense Shiffrin
Sci, Bassino da applausi: terza a Soelden!© EPA
TagsBassinoSoelden

SOELDEN - Primo podio in carriera per l'azzurra Marta Bassino, piemontese di 20 anni di Borgo San Dalmazzo, che con il tempo di 2'24"95 è arrivata terza nello slalom gigante di Soelden che ha aperto l'annata 2016/17 di coppa del mondo. Ha vinto alla grande la svizzera Lara Gut, detentrice della coppa, in 2'23"02 davanti alla statunitense Mikaela Shiffrin in 2'24"46. Per l'Italia c'è anche la buona prova della bergamasca Sofia Goggia, quinta (2'25"79),

Bassino, grande inizio! A Soelden si prende il podio
Guarda la gallery
Bassino, grande inizio! A Soelden si prende il podio
mentre Federica Brignone ha chiuso al nono posto (2'26"26) dopo un paio di imperfezioni sul muro centrale. In classifica ancora le azzurre Manuela Moelgg, ventesima, e Francesca Marsaglia 25ª. Domani sempre a Soelden comincia anche la stagione degli uomini, con lo slalom gigante. 

«DUE MANCHE SENZA ERRORI» - «Ancora non ci posso credere, è incredibile e sono felicissima. Finalmente sono riuscita fare due manche intere come si deve e senza troppi errori. È un risultato che mi dà una carica enorme»: Marta Bassino esulta e fa girare tra le compagne di squadra una bottiglia di champagne per brindare al suo primo podio in carriera. È' arrivato al momento giusto anche se un pò tardi per quanto riguarda le aspettative della ragazza della provincia di Cuneo. Marta ha infatti alle spalle, con un titolo mondiale juniores di gigante, un passato di tutto rilievo. Ma in coppa del mondo non era sinora mai riuscita ad esprimersi a dovere. Magari saltava fuori una buona manche ma nell'altra erano troppi gli errori. Chissà che ora, assaggiato il sapore del podio, la musica non cambi. «Gli errori li commessi io nella seconda manche sul muro finendo troppo larga» ha invece ammesso Federica Brignone, vincitrice lo scorso anno, quarta dopo la prima manche di questo gigante di apertura stagionale ma solo nona a fine gara. «Comunque va bene così e sono felicissima per Marta: se lo merita», aggiunge Federica bevendo a sua volta un sorso di champagne alla salute della compagna. 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti