Sci
0

Coppa del Mondo, la Bassino 5ª ad 1'' dal podio. Gigante alla Robinson

La 18enne neozelandese trionfa a Kranjska Gora davanti alla ceca Vlhova, seconda, alla svizzera Holdener ed alla slovena Hrovat (terze ex aequo). Ottava la Brignone

Coppa del Mondo, la Bassino 5ª ad 1'' dal podio. Gigante alla Robinson
© Getty Images

Kranjska Gora (SLOVENIA) - Con una gara strepitosa per forza, aggressività e coraggio, la 18enne neozelandese Alice Robison ha vinto in 1.54.32 il difficile slalom gigante di cdm di Kranjska Gora su una pista solitamente riservata ai maschi. Per Alice è il secondo successo stagionale ed in carriera dopo quello di Soelden, nel gigante di apertura di questa annata agonistica. Di lei si sentirà parlare ancora molto in futuro. Solo seconda la ceca Petra Vlhova in 1.54.66, che pure era al comando dopo al prima manche. Terzo posto ex aequo in 1.55.91 per la svizzera Wendy Holdener e la slovena Meta Hrovat. Miglior azzurra è stata la piemontese Marta Bassino 5ª in 1.55.92 ad un solo centesimo dal podio. Per Bassino, debilitata da mali stagionali, è stata una gara che conferma la sua eccezionale condizione di forma.

Brignone resta leader della classifica di gigante

"Nel complesso sono contenta per il mio quinto posto - ha commentato - anche se quel centesimo che mi tiene fuori dal podio mi fa un po' arrabbiare. Ho sbagliato un po' in entrambe le manche e quindi ci sta. Era una pista da interpretare: il primo pezzo era da spingere e poi si entrava nel muro finale che sbatteva un po' e bisognava comunque cercare di fare velocità". Solo 8ª invece l'incolpevole Federica Brignone che, reduce dai postumi di un'influenza intestinale, ha chiuso in 1.55.92. L'azzurra mantiene comunque la testa della classifica di gigante con 407 punti contro di 333 di Vlhova. E con 1112 punti Federica tallona ancor più in classifica generale la statunitense Mikaela Shiffrin, a quota 1.225, ancora assente dalle competizioni dopo l'improvvisa morte del padre Jeff. Per l'Italia in questo difficile gigante hanno poi fatto punti preziosi le giovani leve Laura Pirovano, 20ª in 1.57.71, e Luisa Bertani 24ª in 1. 57.98. Le due, con pettorali molto alti, erano riuscite a qualificarsi per la seconda manche: ed è solitamente già questo un buon risultato. Non si era qualificata Karoline Pichler, mentre erano uscite la "deb" Francesca Fanti e Roberta Midali. Domani a Kranjska lo slalom speciale.

Goggia dimessa dall'ospedale: via alla riabilitazione

Tutte le notizie di Sci

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina