Brignone trionfa nel supergigante di Altenmarkt e punta Pechino 2022

L'azzurra prima in Austria, è il 18esimo successo per lei in Coppa del Mondo: "Nel mirino i Giochi". Ai piedi del podio Bassino, ottava l'altra azzurra Curtoni
Brignone trionfa nel supergigante di Altenmarkt e punta Pechino 2022© Getty Images
TagsSciBrignoneCoppa del Mondo

ALTENMARKT (AUSTRIA) - Un supergigante a tinte azzurre quello di Coppa del Mondo ad Altenmarkt. Sulla neve austriaca infatti ha trionfato Federica Brignone (1'10"84 il suo tempo), davanti alla svizzera Corinne Suter (+0.04) e alla 'padrona di casa' Ariane Raedler (+0.17): per la carabiniera di La Salle si tratta del 18esimo successo in carriera in Coppa del Mondo. Ai piedi del podio invece è finita Marta Bassino, quarta a 43 centesimi dalla vincitrice, mentre ha chiuso in ottava posizione l'altra italiana Elena Curtoni.

"I Giochi nel mirino"

Al termine della gara è incontenibile la gioia della Brignone: "Sono felicissima - ha detto l'azzurra dopo il trionfo -. È vero che nella mia carriera ho vinto tanto, però ogni volta è una emozione diversa, una sfida diversa. Oggi era difficile mettere tutti i pezzi del puzzle insieme, tante atlete hanno sciato forte ma era difficile fare una prova completa. Se si guarda qualcuno ha sbagliato sotto, altre sopra, non era facilissimo spingere in tutte le curve. Qui sotto bisognava sciare quasi da gigante, è stato veramente bello, mi sono anche divertita. Sono arrivata qui bella riposata, normalmente sarei stata più tesa, invece quest'anno ero tranquilla perché sto sciando bene". E nella testa ci sono le Olimpiadi: "Pechino 2022? È nel mirino però è ancora distante. Adesso ci sono ancora due weekend importanti a Cortina e Kronplatz, il mio focus è lì. Voglio cercare di arrivare ai Giochi con più fiducia possibile e più risultati buoni possibile".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti