Goggia, infortunio shock in allenamento: tutti gli aggiornamenti

La sciatrice azzurra è caduta mentre si allenava in vista delle prossime gare di Coppa del Mondo. Operata e stagione conclusa: "Ma saprò rialzarmi"
8 min

ROMA - Infortunio shock per Sofia Goggia: frattura di tibia e malleolo dopo una caduta sulla pista Casola di Pontedilegno (in provincia di Brescia), dove si stava allenando in questi giorni in vista delle prossime gare di Coppa del Mondo di sci. Si prevede dunque un lungo stop e la fine anticipata della stagione per la 31enne azzurra, attualmente in testa nella classifica di discesa. Nel pomeriggio l'operazione chirurgica.

Goggia, le lacrime e poi il volo verso l'ospedale

I primi soccorsi hanno provveduto ad immobilizzarle la gamba infortunata, poi Goggia è stata trasportata in eliambulanza all'ospedale la Madonnina di Milano per essere sottoposta agli agli esami dei medici della Fisi. Secondo i testimoni presenti sulla pista Casola di Pontedilegno, si tratta di un infortunio serio, al 'terzo distale' della gamba destra appena sopra la caviglia e si teme per una eventuale frattura di tibia e perone. La Fisi sottolinea che "non è stata ancora fatta alcuna diagnosi dalla commissione medica federale, che effettuerà gli accertamenti dovuto nelle prossime ore". Goggia, sempre secondo i testimoni, era apparsa subito dopo la caduta tranquilla; immediato l'intervento del soccorso alpino. Una volta tolto lo scarpone Goggia avrebbe pianto.

Infortunio Goggia, le parole della Federsci

Questa la nota della Federsci: "Sofia Goggia è caduta nel corso di un allenamento di gigante che si teneva sulla pista Casola di Pontedilegno, inforcando con la gamba destra in una porta che girava verso destra. Non è stata ancora fatta alcuna diagnosi dalla Commissione Medica FISI che effettuerà gli accertamenti dovuti nelle prossime ore". Goggia del resto scia sempre al limite, alle volte anche oltre. Perfino in allenamento.È una carriera ricca di successi ma costellata anche da tanti infortuni, quella di Sofia Goggia, campionessa azzurra dello sci, incappata spesso in problemi fisici figli di rovinose cadute e premesse di prodigiose risalite. Certo, lo sci della Goggia - libera e supergigante - è disciplina della velocità, tanto più pericolosa quanto più di disputa sul filo del rischio. Ma la caduta di oggi (5 febbraio) è solo l'ultima di una serie che dal 2007 ne raggruppa una decina. 

Goggia, una carriera di successi e infortuni

Il primo incidente risale appunto a 14 anni fa, quando la campionessa italiana deve ancora compiere 15 anni: rottura del legamento crociato e del menisco del ginocchio destro. Un anno dopo si rompe l'altro menisco del ginocchio destro. Sembrano ricordi del passato ma il conto con la sfortuna non è ancora chiuso per la giovanissima sciatrice bergamasca: nel febbraio del 2011 ad Altenmarkt riporta un trauma cranico ed un infortunio muscolare. Nel 2012 ancora uno stop tramautico. Ad Andalo si rompe ancora il crociato e il menisco del ginocchio destro mentre partecipa al gigante di Coppa Europa. Nel 2013 a Lake Louise in discesa di Coppa del Mondo si rompe il crociato e i due menischi del ginocchio sinistro. Si apre un periodo senza infortuni che dura cinque anni. Ed è il periodo di tanti successi che culminano con l'oro Olimpico del 2018 a PyeongChang. A fine 2018, ad ottobre, ad Hintertux in Austria si frattura il malleolo peroneale destro per una caduta in allenamento. Il 9 febbraio 2020 a Garmisch si frattura il radio del braccio sinistro. E sempre a Garmisch nel 2021 si rompe ancora una volta il ginocchio mentre sta percorrendo una pista turistica a gara annullata: stavolta è una frattura composta del piatto tibiale laterale. A Cortina il 23 gennaio 2022 riporta una microfrattura al perone, una distorsione al ginocchio sinistro e la lesione del legamento crociato. Dopo un recupero record di 23 giorni conquista un incredibile argento olimpico a Yanqing in Cina.

Sofia Goggia operata, ecco le condizioni

Sofia Goggia sarà operata nel pomeriggio alla Clinica la Madonnina di Milano. La sciatrice, che ha subito un infortunio stamani ina in allenamento, ha raggiunto la clinica in elicottero. La sciatrice azzurra è stata sottoposta presso la Clinica La Madonnina di Milano ad una TAC e a una risonanza magnetica che hanno evidenziato una frattura della tibia e del malleolo tibiale della gamba destra, le quali saranno ridotte chirurgicamente nel corso del pomeriggio. L’operqzione verra’ effettuata dal dottor Andrea Panzeri, Presidente della Commissione Medica FISI, in collaborazione con il dottor Riccardo Accetta, responsabile dell’UO di Traumatologia dell’IRCCS Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio.

Stagione finita, che beffa per la Goggia: la classifica

La stagione di Coppa del Mondo di sci per Sofia Goggia può considerarsi di fatto terminata. In attesa dell'esito dell'operazione e della prognosi precisa, secondo i protocolli medici la rottura di tibia e malleolo comporta uno stop di 4 mesi: diverse settimane di riposo e, successivamente, altre di riabilitazione. Difficile dunque che la sciatrice italiana possa conservare il titolo di campionessa nella discesa libera. Alla fine della stagione mancano quattro gare, compresa la finale a Saalbach il 24 marzo, ognuna delle quali assegnano 100 punti alla vincitrice, 80 alla seconda e così via a scalare per le successive posizioni. La Goggia è attualmente leader della classifica di Coppa del mondo in libera, con 350 punti, soltanto 89 in più della sua prima inseguitrice, l'austriaca Stephanie Venier che ne ha 261. Alle loro spalle la svizzera Lara Gut-Behrami che ne ha 209.

Le parole di Sofia Goggia

L’operazione è perfettamente riuscita, fa sapere la Fisi. All’atleta è stata applicata una placca con sette viti e osserverà un periodo di riposo e scarico di circa 40 giorni, per poi cominciare la parte più attiva della fisioterapia, che avrà comunque inizio sin dai prossimi giorni. "Un altro infortunio che interrompe la mia rincorsa ad una nuova Coppa del mondo di discesa - ha dichiarato la sfortunata campionessa bergamasca prima di entrare in sala operatoria -, ma anche stavolta saprò rialzarmi".

Il chirurgo: "Messe 7 viti, Goggia tornerà la prossima stagione"

"La stagione è finita. E' difficile stimare il recupero, tra qualche mese potrà rimettere gli sci ai piedi e la rivedremo in pista all'inizio della prossima". Così il dottor Andrea Panzeri, presidente della Commissione medica Fisi, dopo l'intervento chirurgico che ha effettuato a Milano su Sofia Goggia. "L'operazione è andata bene - ha spiegato ai microfoni di Sky Sport -, le abbiamo applicato una placca con sette viti. Ora Sofia dovrà affrontare l'ennesimo percorso per recuperare, ma è forte e riuscirà a farlo alla grande". "In questi 40 giorni non potrà appoggiare il piede per terra ma inizierà una lenta fisioterapia - ha detto ancora -. Ci vogliono pazienza e forza. Come sta a livello morale? Ai tifosi diciamo che tornerà, di testa è arrivata più consapevole di essersi fatta male. Non ha avuto un crollo psicologico come quello prima delle Olimpiadi. L'ho vista arrabbiata ma tranquilla, non ha mai mollato un secondo".

(notizia in aggiornamento)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti