Tuffi
0

Ritiro Cagnotto, Dallapè rinuncia a Tokyo: "Concludo insieme alla mia compagna"

La coppia storica dei tuffi italiani non parteciperà all'Olimpiade. Omaggi per la campionessa azzurra da tutto il mondo dello sport: dai presidenti Malagò e Barelli, alla Vezzali e papà Girogio 

Ritiro Cagnotto, Dallapè rinuncia a Tokyo:
© LaPresse

ROMA -  Dopo un argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, due argenti ai Mondiali nel 2009 e 2013 e otto ori agli Europei dal 2009 al 2015, sempre nei 3 metri sincro, anche Francesca Dallapè, il giorno dopo Tania Cagnotto, sceglie di abbandonare il sogno olimpico. La decisione per lei non è stata affatto facile, ma la tuffatrice trentina classe '86, specializzata nel trampolino 1m singolo, 3m singolo e 3m sincro del Gruppo Sportivo dell'Esercito, ha scelto di non continuare con le qualificazioni per le Olimpiadi di Tokyo e abbandonare definitivamente il mondo dei tuffi in sincro: "Dopo un lungo periodo di riflessione dovuto a questo stop forzato, io e Tania abbiamo valutato più e più volte se andare avanti. Inizialmente ci siamo fatte un pò demotivare psicologicamente dall'insicurezza del calendario, dal non sapere se quest'anno i giochi olimpici si sarebbero potuti svolgere o meno, dall'idea di non avere un obiettivo certo... Elementi che ci hanno fatto pensare di non riuscire ad andare avanti. Abbiamo continuato ad allenarci e prima del lockdown avevamo ripreso a crederci molto: eravamo in forma e c'era grande volontà di andare avanti, ma poi la decisione finale è arrivata nel momento in cui Tania mi ha confidato di essere incinta. Ovviamente sono davvero felice per lei e per la nuova vita che la aspetta. Concludo insieme alla mia compagna storica il mio percorso da tuffatrice in sincro, continuerò però a gareggiare dal trampolino dei 3 metri in singolo per il mio Gruppo Sportivo dell'Esercito che ringrazio ancora per la vicinanza e la comprensione in questo periodo difficile. Auguro ogni fortuna alla coppia Bertocchi, Pellacani a cui vorrei passare il nostro testimone, ora tocca a loro inseguire il sogno olimpico e difendere il podio nei 3 metri sincro".

Tania Cagnotto si allena con la piccola Maya

Il saluto di Malagò e Barelli

"Ci hai fatto emozionare e gioire, tuffandoti nella storia e scrivendo una favola per sempre legata ai 5 cerchi olimpici. Sei stata una campionessa unica, un esempio per tutti.Lo sport italiano ti e' riconoscente e ti augura un futuro speciale come te. Grazie Tania Cagnotto". Questo il messaggio inviato via Twitter dal presidente del Coni Giovanni Malagò alla tuffatrice azzurra. "Tania sarà sempre una di famiglia" è invece il saluto del presidente della Federnuoto Paolo Barelli che aggiunge: "La carriera di Tania è stata un crescendo di emozioni e successi che hanno unito appassionati e società sportive di tutto il Paese. Con la sua classe e semplicità, il suo sorriso e la sua disponibilità è diventata un punto di riferimento dell'intero movimento e dello sport italiano. Coltivava il sogno di diventare portabandiera ai Giochi. La Federnuoto e le squadre nazionali di tuffi saranno sempre casa di Tania. Intanto... cari auguri e un forte abbraccio!".

L'omaggio della Vezzali e di papà Giorgio

"Ognuno di noi sente dentro di sé quando arriva il momento di smettere l' attività agonistica e credo che si debba sentire il proprio cuore e se quella fiamma non si sente più e giusto così" ha dichiarato la campionessa olimpica di scherma Valentina Vezzali. "Una volta che è venuta fuori la gravidanza ci siamo posti il dubbio sul lato sportivo. Ci siamo messi a provare fino all'ultimo, anche con risultati positivi, ma poi c'è stata la pandemia. E' stato un segno del destino". Giorgio Cagnotto, padre di Tania e tecnico federale della Nazionale azzurra, commenta così la decisione della figlia di ritirarsi dall'attività agonistica. "Non ci sarà nessun ripensamento. Tania ora è in gravidanza e non ci sarà un suo ritorno alle Olimpiadi. Francesca Dallapè ha spinto per farla riprendere in vista del "duetto delle madri", ma da mamma ha capito"

Tutte le notizie di Tuffi

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti