Il figlio di Maradona in ospedale per Covid: polmoni compromessi, niente funerali

Momento drammatico per l'ex star di Campioni, che non potrà dare l'ultimo saluto all'adorato papà
Il figlio di Maradona in ospedale per Covid: polmoni compromessi, niente funerali

ROMA - Dramma per Diego Armando Maradona Junior, figlio del Pibe de Oro. Da venti giorni il 34enne sta combattendo contro il Covid-19 e dopo che le sue condizioni si sono aggravate è stato necessario il ricovero all'ospedale Cotugno di Napoli. Proprio qui, dalla tv, Maradona junior ha appreso la notizia della scomparsa del padre. I due, causa pandemia, non si vedevano da qualche mese: Maradona senior non era riuscito neppure a conoscere la seconda nipotina, India, nata un anno fa. "Potete immaginare come sto, come mi sento", ha detto Diego alla stampa. La prima reazione è stata quella di lasciare l'ospedale e volare in Argentina, dove il padre ha esalato il suo ultimo respiro. "Ho firmato per uscire. Ho detto subito: devo correre da mio padre". Ma la Tac ha evidenziato la persistenza di una polmonite bilaterale interstiziale e fino a qualche giorno fa respirava grazie a un ventilatore.

Diego Armando Maradona Junior ha una polmonite bilaterale

"Il primo pensiero è stato quello di partire immediatamente ma i miei polmoni non reggerebbero in aereo: ho lasciato l'ospedale ma aspetterò qualche giorno prima di andare a dargli l'ultimo bacio", ha spiegato Dieguito. Sui social network non è mancata una dedica all'adorato papà. "Il capitano del mio cuore non morirà mai", ha scritto su Instagram. Parole d'affetto e cordoglio pure da parte di Nunzia, la nuora di Diego Armando Maradona: "Suegro (suocero, ndr) mio sempre così nel mio cuore, il migliore del mondo". Nunzia ha poi aggiunto: "Dovevamo venire da te appena Diego sarebbe uscito dall'ospedale. Dovevamo abbracciarci, dovevi conoscere India, avevamo ancora tanto da fare. Ci hai lasciato all'improvviso così, non riesco a crederci. Non è possibile, sembra un incubo! Ci hai distrutto il cuore". 

Commenti