Stop alla vendita di plastica monouso in Italia

L'Europa mira a ridurre notevolmente l’impatto di determinati prodotti sull’ambiente, preservando mari e oceani
Stop alla vendita di plastica monouso in Italia
1 min

L'Italia dice basta alla plastica monouso. Dal 14 gennaio 2022 entra in vigore il decreto che recepisce per il nostro Paese la Direttiva Ue Sup (Single use plastic). Obiettivo della legge è promuovere la transizione verso "un'economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili". Addio dunque a piatti e bicchieri di plastica vecchio stile, cotton fioc, cannucce, aste per sostegno dei palloncini, contenitori e bicchieri per alimenti e bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi, attrezzi da pesca che la contengono.

Le sanzioni

Al bando anche prodotti in plastica oxo-degradabile, ovvero le materie plastiche contenenti additivi che attraverso l’ossidazione comportano la frammentazione della materia plastica in micro frammenti. Chiunque contravverrà alle nuove disposizione verrà sanzionato: la multa va da 2.500 a 25mila euro. Il nuovo decreto, però, dà la possibilità ad esercizi commerciali, produttori ed esercenti di esaurire le scorte di magazzino. Sarà necessario comprovarne l’effettiva immissione sul mercato in data antecedente al 14 gennaio 2022.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti