“Ylenia era un tabù”, il doloroso ricordo di Romina Jr e Cristel Carrisi

Le figlie di Al Bano e Romina Power ricordano la sorella maggiore, scomparsa nel nulla nel 1994
“Ylenia era un tabù”, il doloroso ricordo di Romina Jr e Cristel Carrisi© Rai
2 min
TagsYlenia CarrisiCristel CarrisiRomina Jr

Sono passati 28 anni dalla misteriosa scomparsa di Ylenia Carrisi, figlia di Al Bano e Romina. La sua famiglia non si è mai rassegnata, soprattutto la Power che continua a sperare in un ritorno della figlia. A Oggi è un altro giorno, il programma di Rai 1 condotto da Serena Bortone, sono intervenute Romina Jr e Cristel Carrisi, che hanno ricordato la sorella maggiore, nonostante fossero molto piccole all’epoca della sua sparizione. "Per anni è stato un macigno nel cuore e nelle nostre menti. Poi veniva tutto dall'esterno, erano informazioni che qualcuno voleva da noi”, ha confidato Romina Jr.

“Avevamo pudore nel parlarne”

Per anni la scomparsa di Ylenia è stata un argomento tabù nella famiglia Carrisi, come ricordano le due ragazze, che hanno processato il loro dolore grazie all’analisi. “Dunque noi avevamo pudore nel parlarne - ricorda sempre Romina Jr. -. Poi pian piano, anche grazie alla terapia, stiamo provando a gestire questo trauma, è stata una vera e propria tragedia. Ma attraverso lettere che abbiamo trovato, abbiamo scoperto altre sfaccettature di Ylenia, che hanno unito di più me e Cristel”. A farle eco proprio la sorella: "Certo, è la cosa che per anni è stata un tabù Ylenia, non è neanche giusto nei suoi confronti. È giusto che se ne parli, fa onore al suo ricordo, aiuta noi, quindi parliamone. Siamo state fortunate ad averla come sorella, è bella riscoprirla negli anni, con la maturità del poi”.


Acquista ora i tuoi biglietti per i migliori concerti!

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti