Ucraina, grazie agli AirPods tracciata la ritirata russa

Le cuffiette rubate ad un uomo ucraino sono state determinanti per rilevare i movimenti dei soldati russi in ritirata da Hostomel
Ucraina, grazie agli AirPods tracciata la ritirata russa© EPA
2 min

Vitaliy Semenets, originario di Hostomel (cittadina a nord-ovest di Kiev), è il protagonista di un'incredibile vicenda avvenuta nei giorni scorsi in Ucraina. Dopo essere stato derubato dei suoi AirPods da parte di alcuni soldati russi, l'uomo ha avuto una brillante idea per rintracciarli, utilizzando la funzione di geolocalizzazione. In breve tempo si è reso conto che ad avere sottratto i dispositivi erano stati i russi, ma ora era in grado di tracciare la loro ritirata. Come riferito da Times London, l'ucraino è riuscito quindi in tempo reale a seguire i movimenti degli uomini di Putin. 

I russi 'spiati' da un'applicazione

Tutto questo grazie all'applicazione Find Me. Semenets non ha tenuto per sé tali preziose informazioni. L'ucraino ha infatti condiviso costantemente su Instagram tutti gli aggiornamenti del caso, fornendo così ai suoi connazionali e all'esercito ucraino delle importanti informazioni tattiche. L'uomo ha commentato: "Grazie alla tecnologia, so dove sono i miei AirPods ora. Sono stati saccheggiati dagli orchi russi dalla mia casa di Hostomel". Ci sono state numerose segnalazioni di truppe russe che hanno saccheggiato oggetti di valore dalle case ucraine. Per gli esperti questo è il segno della disorganizzazione e mancanza di disciplina delle forze d'invasione. 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti