Giappone, incursione navi cinesi in acque isole Senkaku

Le imbarcazioni cinesi hanno navigato per più di un'ora in acque territoriali giapponesi, avvicinandosi ad alcuni pescherecci
Giappone, incursione navi cinesi in acque isole Senkaku© EPA
TagsCinaGiappone

Il network giapponese Nhk, rilanciato da Ria Novosti, ha riferito che due navi del servizio di pattugliamento cinese sono entrate nelle acque territoriali del Giappone nell'area delle isole Senkaku.  Nella mattinata di lunedì 9 maggio le fregate hanno rotto i limiti territoriali marittimi per introdursi nell'area indicata, in precedenza rivendicate dalla Cina, quindi hanno tentato un avvicinamento a delle imbarcazioni di pescatori giapponesi.

La reazione 

Il National Maritime Security Service ha inviato navi pattuglia nell'area al fine di garantire la sicurezza dei pescatori giapponesi. Ed ha altresì intimato alle navi cinesi di lasciare le acque territoriali giapponesi. Le isole Senkaku sono oggetto di una disputa territoriale tra Cina e Giappone. Mentre il governo di Tokyo afferma che la parte giapponese è stata occupata dal 1895, quello di Pechino ricorda che sulle mappe giapponesi del 1783 e del 1785 le isole sono designate come territorio cinese. Gli Stati Uniti hanno mantenuto il controllo delle isole Senkaku dopo la seconda guerra mondiale. 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti