Giornalista Tg1 shock: "Chiusa per punizione in una stanza tra peti e rutti"

Dania Mondini ha denunciato cinque suoi colleghi e superiori per stalking: scopri cosa è successo
Giornalista Tg1 shock: "Chiusa per punizione in una stanza tra peti e rutti"

Bufera sul Tg 1. La giornalista e mezzobusto Dania Mondini ha denunciato cinque suoi colleghi e superiori per stalking. Si tratta di Filippo Gaudenzi, Marco Betello, Piero Felice Damosso, Andrea Montanari (oggi direttore di Rai Radio 3) e Costanza Crescimbeni, che all’epoca dei fatti – si parla del 2018 – ricoprivano posizioni di vertice nel telegiornale oggi diretto da Monica Maggioni. Stando al racconto dell'accusa i cinque indagati avrebbero punito la Mondini, dopo alcuni contrasti, mettendola in una stanza della redazione con un collega che ha problemi di flatulenza. L'uomo, a quanto pare, non riesce a trattenere né peti né rutti.

Stress e violenti aggressioni verbali

Secondo la denuncia di Dania Mondini, la donna avrebbe subito violente aggressioni verbali dopo che il suo ruolo all'interno della redazione sarebbe stato ridotto. Pertanto avrebbe presentato referti medici che provano lo stress patito a causa del declassamento. Gli inquierenti avrebbero così avviato le indagini ma, come fa sapere La Repubblica, solo una giornalista su sei avrebbe confermato la versione della Mondini. In un primo momento, per insufficienza di prove, la procura avrebbe optato per l'archiviazione. Poi la svolta, con il caso che resta aperto: “Il pg Marcello Monteleone avoca a sé l’inchiesta, togliendola di fatto al pm, e decide di continuare a indagare per stalking i 5 giornalisti della Rai”. 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti