Nadia Toffa, in centinaia ai funerali. Il sacerdote:
© ANSA
Cronaca
0

Nadia Toffa, in centinaia ai funerali. Il sacerdote: "Ha messo l'Italia sottosopra"

Una folla si è radunata al Duomo di Brescia per l'ultimo saluto alla storica conduttrice de Le Iene. Davide Parenti ha deposto sulla bara una cravatta nera, simbolo del programma

BRESCIA - Sono centinaia le persone che hanno voluto partecipare nel Duomo di Brescia ai funerali di Nadia Toffa. Un lungo applauso ha accompagnato l'arrivo del feretro. In chiesa praticamente tutti i colleghi delle Iene della conduttrice, scomparsa a 40 anni per un male incurabile, con l'ideatore del programma, Davide Parenti, che ha deposto sulla bara chiara la cravatta nera, simbolo della redazione. Durante il rito funebre, il celebrante, don Maurizio Patriciello, il parroco 'antiroghi' di Caivano (Napoli) dà una spiegazione sul perchè Nadia Toffa fosse così amata. "Ha messo l'Italia sottosopra - ha detto il sacerdote - è stata amata da Nord a Sud, dalla Terra dei fuochi a Brescia. È entrata nel cuore di tutti perché è stata autentica, cocciuta perseverante, tosta. Ha avuto fame e sete di giustizia". E ancora: "Nadia oggi ci costringi ad avere il coraggio di guardare negli occhi la morte, lo spauracchio che ci attende. Nadia ti prego falla un'inchiesta su Paradiso, angeli, datele il permesso di farla, dicci che cosa è il Paradiso, Nadia. È il signore Gesù Cristo, Nadia ora hai appagato la tua sete di giustizia e di verità. Nadia Toffa era simpatica, era empatica".

E' morta Nadia Toffa

Tutte le notizie di Cronaca

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

In edicola

Prima pagina