Cronaca
0

Coronavirus, ambulanze in fila con i malati: scoppia il caso a Roma. La spiegazione del Gemelli

Traffico di vetture fuori dall'ospedale, che assicura: "Sono state applicate le misure standard di sicurezza, meglio avere le persone a bordo vista l'alta contagiosità"

Coronavirus, ambulanze in fila con i malati: scoppia il caso a Roma. La spiegazione del Gemelli
© LAPRESSE

ROMA - Una lunga fila fuori dal "Gemelli". Le immagini che arrivano dalla Capitale mostrano l'esterno del pronto soccorso affollato con diverse ambulanze: dentro i pazienti, possibili casi positivi al coronavirus. Lo stesso ospedale di Roma ha spiegato il motivo del "traffico": "Martedì per i pazienti COVID sono giunte 82 ambulanze del 118, concentrate nell’arco di poche ore, soprattutto serali. L’iper afflusso di ambulanze con pazienti sospetti Covid-19 a bordo prevede una gestione particolare in quanto ad alta contagiosità. Questi pazienti devono seguire un protocollo rigoroso di isolamento e distanziamento (almeno un metro dalle altre persone). In caso di affollamento all’arrivo in Pronto Soccorso, risulta più sicuro e prudente far permanere il paziente all’interno dell’ambulanza, in attesa che si renda disponibile la postazione di isolamento. Si tratta di una procedura ordinaria, dettata da criteri di prudenza e di protezione. Pertanto, se giungono più ambulanze insieme, occorre necessariamente accogliere un paziente per volta". Insomma, è stata adottata la procedura standard. Alle 12 di mercoledì i pazienti con coronavirus ricoverati presso il Gemelli erano in totale 249. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 448 tamponi, analizzati poi presso il Laboratorio di Virologia del Gemelli. 

Coronavirus, perché bisogna restare a casa: la Polizia lo spiega così

Tutte le notizie di Cronaca

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina