Coronavirus, in Australia venduti sul dark web falsi vaccini

"Questo tipo di mercato viene utilizzato per le frodi e la vendita di prodotti contraffatti, e abbiamo visto che prodotti legati al Covid-19 non ne sono esenti", spiega Roderic Broadhurst
Coronavirus, in Australia venduti sul dark web falsi vaccini© EPA
TagsCoronavirusAustraliadark web

SYDNEY (Australia) - "Questo tipo di mercato viene utilizzato per le frodi e la vendita di prodotti contraffatti, e abbiamo visto che prodotti legati al Covid-19 non ne sono esenti". Roderic Broadhurst, autore del rapporto dell'Australian National University che denuncia criminali che offrono in vendita a prezzi esorbitanti nella cosiddetta 'dark web' falsi vaccini contro il Coronavirus e farmaci antivirali, oltre ad accessori e indumenti protettivi, spiega che la 'dark web' - una rete nascosta di siti accessibili solo attraverso uno speciale software di routing - offre una visione rivelatrice sulle tendenze criminali. La ricerca è stata condotta questo mese analizzando 645 inserzioni in 20 mercati sul 'dark web', 12 dei quali offrivano prodotti relativi al Coronavirus. In quasi la metà dei casi si trattava di accessori e indumenti protettivi come mascherine chirurgiche, presumibilmente rubati. Negli altri casi si trattava di farmaci antivirali o di prodotti spacciati come tali. Nel 6% delle inserzioni si proponevano vaccini fraudolenti o non testati a un prezzo medio di 350 euro, con un prezzo massimo di 1.4760 euro. La maggioranza dei venditori spedivano dagli Usa o da Paesi europei. Harry Nespolon, presidente del Collegio australiano dei medici di base, ha invitato la popolazione a non acquistare terapie o vaccini sulla 'dark web'.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti