Mascherine che si illuminano quando rilevano il Coronavirus

E' il progetto su cui stanno lavorando MIT e Harvard negli Usa. I primi test sono incoraggianti
Mascherine che si illuminano quando rilevano il Coronavirus© EPA
2 min
TagsCoronavirusmascherina

Una mascherina che si illumina quando rileva il Covid-19 potrebbe essere presto realtà. Ci sta lavorando il MIT (Massachusetts Institute of Technology) in collaborazione con l’Università di Harvard. Queste due istituzioni americane collaborano già da tempo, e precisamente dal 2014, su un progetto simile per localizzare persone malate di Ebola e Zika attraverso particolari sensori. Ora stanno aggiornando la tecnologia per adattarsi al Coronavirus. Sostanzialmente hanno pensato ad una mascherina che produca un segnale fluorescente quando una persona infetta respira, tossice o starnutisce. I sensori sfruttano l’umidità del corpo per attivarsi e quindi rilevano la sequenza genetica del virus.

Coronavirus, spiagge piene in Inghilterra e Francia: tutti senza mascherina
Guarda la gallery
Coronavirus, spiagge piene in Inghilterra e Francia: tutti senza mascherina

Risultati incoraggianti

I risultati dei primi test sono incoraggianti ed è previsto che la fase sperimentale termini con successo entro poche settimane. Il bivio che hanno davanti gli studiosi è ora capire come implementare questi sensori: incorporandoli all’interno di una mascherina concepita per lo scopo oppure trovando un modo che possa renderli utilizzabili con quelle già in commercio. 

Rally in lockdown, ecco il video che spopola sul web!
Guarda il video
Rally in lockdown, ecco il video che spopola sul web!

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti