Coronavirus, 122 nuovi positivi e 18 morti in Italia: il dato più basso dal 2 marzo

Il bollettino aggiornato della Protezione Civile: in sette regioni non ci sono contagi oggi
Coronavirus, 122 nuovi positivi e 18 morti in Italia: il dato più basso dal 2 marzo© LAPRESSE

ROMA – Sono 18 i morti oggi per Coronavirus in Italia, il dato più basso dal 2 marzo. Lo comunica la Protezione Civile nel consueto bollettino quotidiano sull’emergenza pandemia nel nostro Paese. I nuovi casi sono 122 a fronte di 41.135 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Si registrano zero nuovi contagiati in Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, provincia di Bolzano, Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. Il numero totale degli attualmente positivi è di 19.573, con una decrescita di 1.064 assistiti rispetto a ieri. Tra questi, 115 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 12 pazienti rispetto a ieri, 1.853 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 185 pazienti rispetto a ieri, 17.605 persone, pari al 90% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il totale dei decessi è salito a 34.675. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 184.585, con un incremento di 1.159 persone rispetto a ieri.

Coronavirus, positivi in Italia

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 12.903 in Lombardia, 1.870 in Piemonte, 1.089 in Emilia-Romagna, 564 in Veneto, 337 in Toscana, 255 in Liguria, 886 nel Lazio, 493 nelle Marche, 141 in Campania, 190 in Puglia, 51 nella Provincia autonoma di Trento, 71 in Friuli Venezia Giulia, 391 in Abruzzo, 132 in Sicilia, 89 nella Provincia autonoma di Bolzano, 12 in Umbria, 15 in Sardegna, 5 in Valle d’Aosta, 28 in Calabria, 43 in Molise e 8 in Basilicata.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti