Cronaca
0

Coronavirus in Italia: 18 regioni senza vittime

Il ministero della Salute ha fornito il bollettino quotidiano relativo all'emergenza Covid-19 nel nostro Paese

Coronavirus in Italia: 18 regioni senza vittime
© ANSA

ROMA - Sono 234 i nuovi contagiati da Covid-19 nelle ultime 24 ore, in risalita rispetto ai 188 di ieri. Le vittime sono 9 (di cui 8 in Lombardia), contro le 7 di ieri. I casi totali salgono a 243.061, i morti a 34.954. Dei nuovi contagiati 77 sono in Lombardia (32,9%) e 71 in Emilia Romagna (30,3%); se ne registrano 28 in Calabria, i migranti sbarcati nel Reggino. Sono stati effettuati appena 38.259 tamponi, in calo rispetto agli oltre 45 mila di ieri, secondo i dati del ministero della Salute. Le regioni senza nuovi casi sono 7: Liguria, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Sardegna, Valle d'Aosta e Basilicata, oltre alla Provincia autonoma di Trento. Sono 68 i positivi al Coronavirus in terapia intensiva in Italia, uno più di ieri, il secondo giorno consecutivo di lieve aumento, mentre crescono di due unità in Lombardia, da 29 a 31. Quattordici regioni non hanno pazienti in terapia intensiva. I ricoverati con sintomi sono 776 (-50), quelli in isolamento domiciliare sono 12.335 (-175). Le persone positive al Covid sono complessivamente 13.179 (-124). I guariti sono 194.928 (+349). Nelle ultime 24 ore sono 18 le regioni italiane che non hanno fatto registrare nuovi decessi per Coronavirus. Fanno eccezione la Lombardia con 8 vittime e l'Abruzzo con una.

Coronavirus, proposta per proroga al 31 luglio

Prorogare al 31 luglio tutte le misure restrittive contenute nel Dpcm dell'11 giugno scorso. E' questa, a quanto si apprende da fonti del ministero della Salute, la proposta contenuta nel nuovo Dpcm atteso il 14 luglio. Con lo stesso provvedimento è necessario confermare le ordinanze adottate dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sul divieto di ingresso per chi ha soggiornato negli ultimi 14 giorni nei 13 Paesi che sono al di sotto dei coefficienti minimi di sicurezza. Nei prossimi giorni, sempre secondo fonti del ministero della Salute, il governo deciderà se e come prorogare lo stato di emergenza. Relativamente agli ingressi dall'estero, si apprende inoltre che sono in corso le ultime valutazioni sui Paesi da aggiungere o togliere dalla lista dei 13 finora individuati. Al divieto di ingresso si prevede la possibilità di rimpatrio immediato. Per quanto riguarda invece le misure contenute nel nuovo Dpcm, in concreto significherà posticipare le aperture di discoteche, fiere e congressi. Dovranno inoltre essere conservati i protocolli di sicurezza come condizione di apertura delle attività produttive e commerciali e si prevede l'obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi. Confermato fino al 31 luglio anche il divieto di assembramento, così come l'applicazione della sanzione penale per chi viola la quarantena obbligatoria.

[[smiling:128316]]

Tutte le notizie di Cronaca

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina