Speranza: "Segnali positivi, ma non sono ancora sufficienti"

Il monito del ministro della salute: "Guai a interpretare i dati come un liberi tutti"
Speranza: "Segnali positivi, ma non sono ancora sufficienti"

ROMA - Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto a Farmacistapiù per fare il punto sull'attuale situazione italiana relativa al Covid-19: "I primi segnali in controtendenza dopo le settimane di crescita vertiginosa del contagio si vedono, ma sono ancora del tutto insufficienti. La pressione sui sevizi sanitari è fortissima".

Il murales contro il Coronavirus nasce in Portogallo
Guarda la gallery
Il murales contro il Coronavirus nasce in Portogallo

Le parole di Speranza

Il ministro ha proseguito il suo ragionamento, invitando gli italiani a mantenere un atteggiamento rispettoso delle norme anche in vista del Natale: "L'indice Rt sta calando ma dovrà ancora scendere strutturalmente sotto l'1. Sola allora vedremo risultati più significativi. Dovremo ancora resistere per una fase significativa. Guai a interpretare questi primi segnali come un liberi tutti".

Commenti