Coronavirus, il vaccino iraniano si chiamerà "Martire Fakhrizadeh"

L'annuncio di Alireza Zali, capo dell'unità del governo per la lotta al Covid
Coronavirus, il vaccino iraniano  si chiamerà "Martire Fakhrizadeh"

TEHERAN (IRAN) - L'assassinio in Iran di Mohsen Fakhrizadeh, esperto e ricercatore nucleare, ha scosso l'opinione pubblica. Il capo dell'unità del governo per la lotta al Coronavirus, Alireza Zali, ha annunciato che il vaccino contro il Coronavirus prodotto nel Paese asiatico, "che è stato realizzato grazie agli sforzi dell'esperto e ricercatore nucleare Mohsen Fakhrizadeh - assassinato venerdì - e dei suoi colleghi ha raggiunto la fase di test sugli esseri umani". Un risultato importante che - ha aggiunto - prenderà il nome di "Martire Fakhrizadeh" in memoria proprio dello scienziato.

"Il Covid non è nato in Cina: arriva da un altro posto"

Coronavirus, la situazione in Iran

Intanto sono 389 i nuovi decessi legati al Coronavirus in Iran, portando il bilancio totale a 47.875. Nelle ultime 24 ore, 12.950 persone sono risultate positive al virus, portando il numero dei contagi a 948.749. Lo ha annunciato la portavoce del ministero della Salute Sima Lari, aggiungendo: "Circa 5.859 degli infetti sono in terapia intensiva e altri 658.292 sono guariti. 6.081.952 test sono stati effettuati finora nel Paese".

Commenti