Demi Lovato shock: "Sono stata violentata dopo un'overdose"

La confessione della cantante a pochi giorni dall'uscita della serie-documentario a lei dedicata: "Mi ha lasciata per terra come se fossi morta"
Demi Lovato shock: "Sono stata violentata dopo un'overdose"

ROMA - Una confessione pesante, che ha richiesto certamente molto coraggio. È quella della cantante Demi Lovato, che ha rivelato ai suoi fan di essere stata aggredita sessualmente e lasciata "come morta" la notte del 2018 in cui ha avuto un'overdose. A pochi giorni dall'uscita della sua serie "Demi Lovato: Dancing With The Devil", sono emersi nuovi dettagli sulla notte che ha cambiato la sua vita per sempre.

La confessione di Demi Lovato

La 28enne ha spiegato che lo spacciatore che le ha fornito l'eroina la notte della sua overdose nel 2018, l'abbia successivamente anche aggredita sessualmente: "Non sono solo andata in overdose. Sono stata anche violentata. Quando mi hanno trovata, ero nuda. Sono stata letteralmente lasciata per terra come se fossi morta, dopo che si è approfittato di me. Quando mi sono svegliata in ospedale, mi hanno chiesto se avessimo fatto sesso consensualmente. C'era un flash che avevo di lui sopra di me. Ho visto quel flash e ho detto di 'sì'. Solo un mese dopo l'overdose mi sono resa conto che non fossi in alcuno stato d'animo per prendere una decisione consensuale in quel momento".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti