Igor "il russo" picchia cinque agenti con le piastrelle del bagno

Il pluriomicida Norbert Feher ha mandato in ospedale cinque carcerieri perché non voleva essere trasferito: ecco come è andata
Igor "il russo" picchia cinque agenti con le piastrelle del bagno© EPA

Cinque agenti del penitenziario di Dueñas in Castiglia e Leòn sono stati feriti da Norbert Feher, noto a tutti come Igor "il russo", ed ora sono in ospedale, ma non in gravi condizioni, secondo quanto racconta la stampa spagnola. Sono stati colpiti con delle piastrelle prese dal bagno della cella in cui Feher è detenuto. 

Come è nata l'aggressione

L'aggressione è nata perché Igor non voleva essere trasferito nella prigione di massima sicurezza di Zuera a Saragozza, dove sarà processato per il triplice omicidio commesso nella zona di Teruel. Quando sono arrivati alla cella gli agenti per trasferirlo, Feher avrebbe detto di voler "portare via" chiunque fosse entrato nella stanza, e poi avrebbe iniziato a picchiare gli agenti, proteggendosi il corpo con vari abiti messi uno sopra l’altro e con riviste sotto i vestiti. Il personale del carcere è riuscito comunque a portarlo in un reparto speciale dove lo attendeva la Guardia Civil per il trasferimento.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti