Turista perde il bus per un controllo anti-droga, i poliziotti gli pagano il viaggio

È successo in Salento: rimasto a piedi mentre il pullman ripartiva verso l'aeroporto, il giovane rischiava di perdere il volo ma gli agenti hanno chiamato una navetta privata e pagato il biglietto
Turista perde il bus per un controllo anti-droga, i poliziotti gli pagano il viaggio© ANSA
1 min
TagspoliziaSicurezzaControlpli

LECCE - Una disavventura conclusasi con il lieto fine quella vissuta in Salento da un giovane turista in vacanza a Gallipoli, in provincia di Lecce. Il ragazzo era a bordo di un pullman che lo avrebbe dovuto portare a Brindisi per prendere un areo diretto a Bergamo quando nel corso di alcuni servizi di controllo antidroga il mezzo è stato fermato da una pattuglia delle Volanti con l'impiego di unità cinofile. I passeggeri sono stati fatti scendere.

La mail al Commissariato

Nonostante l'invito dei poliziotti a ritardare di qualche minuto la ripartenza, l'autista ha voluto rispettare la tabella di marcia, lasciando a terra il giovane turista, controllato per ultimo. Vedendo il ragazzo affranto, i poliziotti hanno deciso di chiamare un bus navetta privato e pagare di tasca propria il biglietto per farlo arrivare in tempo in aeroporto. Il giorno dopo il turista ha voluto ringraziarli inviando una mail al Commissariato di Gallipoli: "Avreste potuto fregarvene e non lo ha avete fatto - ha scritto -. Vi sono debitore".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti