Sport e digitale: Le App di Sporteams per la gestione delle società

Paolo Mangini (presidente LND Toscana): "E' importante non solo per la proiezione verso il futuro, ma anche per l’aiuto pratico che le app riescono a dare ai nostri club". Sporteams conta a oggi quasi 1.000 club che utilizzano le sue app in più sport: calcio, anche di Serie A, calcio femminile, basket, volley, rugby, hockey, pattinaggio artistico, fino all’ultimate frisbee e al softair.
Sport e digitale: Le App di Sporteams per la gestione delle società© Paolo Mongini e a destra Luca Bassilichi, dg Sporteams
3 min

FIRENZE – Digitalizzare il mondo dello sport con l’obiettivo di gestire tutto quanto c’è intorno alla pratica sportiva con un clic, attraverso le soluzioni sportech, utilizzabili con ogni tipo di dispositivo e sistema operativo. Applicazioni, che oltre a facilitare la gestione delle varie attività, mettono a disposizione strumenti di pagamento in app utili per facilitare gli incassi e promuovere nuove linee di ricavo.

È quanto ha creato Sporteams, azienda fiorentina, che ha sviluppato una piattaforma digitale attraverso prodotti come Sporteams Club, Sporteams Match e Sporteams GeCo per semplificare: dai pagamenti delle iscrizioni, alla gestione dei campi, dal materiale tecnico alla fatturazione elettronica, dalla consegna di certificati medici alle convocazioni, dalla redazione del bilancio alla gestione del rinvio gare, dall' invio online dei referti non arbitrali alla produzione della prima nota.

Tra coloro che utilizzano le app di Sporteams c’è la Lega Nazionale Dilettanti Toscana. “Velocizzare e ottimizzare le procedure, così come renderle più disponibili è una necessità, non più rimandabile - spiega Paolo Mangini, presidente LND Toscana - L’innovazione e il digitale sono strumenti irrinunciabili anche per le società dilettantistiche, perché possono portare a velocizzare i tempi. Sporteams e LND Toscana hanno iniziato insieme nel 2018 attraverso la prima versione dell'app Sporteams Match che, col tempo, è stata resa sempre più aderente alle necessità delle nostre società. L’app usata oggi, in modo particolare per la programmazione delle gare, è valida e utile proprio perché provata sul campo, migliorata nel rapporto costante tra chi l’ha sviluppata e il Comitato, fino a raggiungere un livello di gradimento molto alto da parte dei nostri club. Questo è importante non solo per la proiezione verso il futuro, ma anche per l’aiuto pratico che l’app riesce a dare sia alle società e a tutte le figure impegnate nella gestione di un club. Poter avere un’unica comunicazione, tramite la stessa app, relativa a tutte le gare che devono predisporre sui loro campi, aiuta notevolmente nel lavoro: non ci sono più le mail, il fax e le telefonate e viene facilitato anche il compito nel rapporto con le altre società per i cambi orari”.

Sporteams conta ad oggi quasi 1.000 club che utilizzano le sue app in più sport: calcio, anche di Serie A, calcio femminile, basket, volley, rugby, hockey, pattinaggio artistico, fino all’ultimate frisbee e al softair.

“Le app che abbiamo sviluppato - spiega Luca Bassilichi, direttore generale Sporteams - diventano anche il modus per creare una community sportiva dove poter raggiungere tutto il mondo sportivo: dai dirigenti delle associazioni, agli allenatori, ai genitori degli atleti, fino ad arrivare agli stessi atleti e ai tifosi. La nostra ambizione è quella di far aumentare i ricavi del mondo dello sport attraverso le nuove funzionalità highlights 4.0. e team manager 4.0".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti