Esteri
0

Coronavirus, contagi saliti a quota 6.078. Cina aperta al dialogo

Secondo le ultime stime cresce la diffusione dell'epidemia, mentre resta inalterato il numero di morti

Coronavirus, contagi saliti a quota 6.078. Cina aperta al dialogo
© EPA

PECHINO - Il numero di contagi in Cina del coronavirus di Wuhan è salito a 6.078 casi alle 18:00 locali, le 11:00 in Italia: è l'ultima stima postata dalla tv statale Cctv sul suo account Weibo, il Twitter in mandarino. Le morti restano ferme a quota 132, così come comunicato in mattinata dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese che aveva parlato di 5.974 contagi, già più di quelli del 2002-03 per la Sindrome respiratoria acuta grave (Sars), fermatisi a quota 5.327 nelle statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Coronavirus, Cina aperta al dialogo

La Cina è pronta ad rimanere in comunicazione con altri Paesi, tra cui la Gran Bretagna, al fine di gestire correttamente le questioni relative alla prevenzione e al controllo del nuovo coronavirus (2019-nCoV). Lo ha detto ieri il ministro degli Esteri cinese Wang Yi durante una conversazione telefonica con il suo omologo britannico. Elogiando le misure decisive del governo cinese contro l'epidemia di polmonite causata dal nuovo coronavirus e i conseguenti risultati positivi, il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha dichiarato che il suo Paese è disposto a rafforzare il coordinamento e la cooperazione con la Cina e farà del suo meglio per fornire alla Cina il materiale medico necessario.

Il sistema di prevenzione cinese

Da parte sua, Wang Yi, anche membro del Consiglio di Stato cinese, ha affermato che sotto la guida del presidente Xi Jinping la Cina ha istituito un sistema di prevenzione e controllo che copre l'intero Paese e che gli interventi stanno procedendo in maniera completa. La Cina ha adottato alcune misure straordinarie e drastiche per controllare l'epidemia e rimettere il Paese in pista il prima possibile, ha sottolineato il ministro. Data la situazione attuale l'epidemia è controllabile e curabile, ha detto Wang, aggiungendo che la Cina ha il vantaggio istituzionale di concentrare le risorse e di realizzare grandi cose, così da avere la fiducia e la capacità per superare l'epidemia.

Coronavirus, cancellate gare Coppa del mondo di sci in Cina

Tutte le notizie di Esteri

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina