I Maneskin sbancano Las Vegas: i fan dei Rolling Stones in visibilio

Il gruppo romano ha portato sul palco il rock vero conquistando il pubblico, letteralmente impazzito. Damiano: "Un onore suonare per la band più grande di sempre"
I Maneskin sbancano Las Vegas: i fan dei Rolling Stones in visibilio© Instagram Maneskin
2 min
TagsManeskinRolling StonesLas Vegas

LAS VEGAS (STATI UNITI D'AMERICA) - I Maneskin conquistano Las Vegas. Il gruppo italiano ha aperto il concerto dei Rolling Stones all'Allegiant Stadium mandando in visibilio il pubblico con mezz'ora di puro rock. Vestiti a stelle e strisce, i vincitori dell'ultima edizione del Festival di Sanremo, si sono esibiti dinanzi ai fan del gruppo americano con una performance spavalda, senza alcun timore reverenziale e acclamata dalle migliaia di spettatori in attesa di Mick Jagger & company. "Hello Las Vegas! È un onore essere qui ed avere la possibilità di suonare sul palco della band più grande di sempre", ha detto Damiano prima di scatenarsi e iniziare a cantare. Poi spazio alla musica. Note vibranti che scaldano immediatamente l'atmosfera dell'Allegiant Stadium e sciolgono il pubblico, anche i più scettici e quelli che i Maneskin non li avevano mai ascoltati.

Maneskin show a Las Vegas 

Si parte con due brani in italiano, tratti dall'ultimo album Teatro d'Ira: In nome del Padre e Zitti e Buoni, quello portato sul palco dell'Ariston e vincitore della 71ª edizione della kermesse. Si prosegue con una decina di pezzi eseguiti con grande energia da Damiano, Victoria, Thomas e Ethan, che suonano, cantano e danno spettacolo facendo ballare la folla. Pubblico in delirio, poi, alle prime note di Beggin', il brano che li ha resi famosi negli Stati Uniti e grazie al quale hanno già ottenuto il disco di platino in Usa, oltre a un impressionante numero di ascolti su Spotify. E poi l'ultima creazione della band romana, Mamma Mia, applauditissima. E non poteva mancare l'omaggio a colui che è un po' il mentore della band romana, Iggy Pop, con un pezzo iconico del repertorio dei The Stooges, I Wanna Be Your Dog. A chiudere lo show I Wanna Be Your Slave, "la nostra canzone preferita", spiega Damiano poco prima di introdurre sul palco i Rolling Stones. Sui social è subito un tripudio di complimenti ai ragazzi di Monteverde: "Amazing boys!", "Sono stati grandiosi, fantastici, emanano energia positiva", "Mi piace come combinano rock, funk e R&B". E c'è chi scrive: "Ero venuto per i Rolling Stones, ma ho scoperto di essere qui per il chitarrista dei Maneskin!".

Scopri il palinsesto TV completo

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti