GF Vip Federica Calemme, il padre ex calciatore: "Mia figlia ha sofferto"

La modella ed ex Professoressa de L'Eredità non ha avuto un'infanzia facile
GF Vip Federica Calemme, il padre ex calciatore: "Mia figlia ha sofferto"© Endemol
TagsGrande Fratello Vip

"Federica ha sofferto, ha lottato ed è riuscita a emergere fino ad arrivare alla ribalta dei più importanti programmi della tv italiana": a farlo sapere Salvatore Calemme, ex giocatore degli anni Novanta nonché padre della concorrente del Grande Fratello Vip. Classe 1996, la gieffina è diventata popolare nel ruolo di Professoressa a L'Eredità di Flavio Insinna. Nel suo curriculum anche una partecipazione a Ciao Darwin, a Stasera tutto è possibile e molteplici servizi fotografici. Il genitore ha però rivelato al settimanale Di Più che la vita della figlia non è stata tutta rose e fiori.

Le sofferenze di Federica Calemme

"Federica ha ereditato da me la carnagione scura e quando andava in giro con sua madre, che è bionda, capitava che la gente chiedesse se era stata adottata. Spesso Federica tornava da scuola in lacrime: "Ditemi la verità, non sono vostra figlia?". Non fu facile convincerla che era in tutto e per tutto nostra figlia", ha raccontato l'ex calciatore Salvatore Calemme. "Cercammo il modo di renderla più forte e di trasformare la sua carnagione, la sua diversità, in un punto di forza. Poiché tutti ci dicevano che era molto bella la portammo in un'agenzia di moda a Roma", ha aggiunto.

Le confidenze di Salvatore Calemme

"Dopo aver giocato un anno nel Napoli, mi infortunai gravemente e la mia carriera si fermò. Ero destinato a diventare un campione ma finiì a fare il barista. Puntai tutto su mia figlia, sulla sua bellezza. Per questo la portai in quell'agenzia di moda", ha spiegato Salvatore Calemme, che per pagare inizialmente il corso di portamento alla figlia ha firmato ben dieci cambiali da trecento euro. "Ogni lunedì, da Napoli, risparmiando ogni centesimo, sua madre e io la portavamo a Roma a studiare portamento e poi a fare provini per sfilate e pubblicità", ha ricordato.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti