Corriere dello Sport

Basket

Vedi Tutte
Basket

Cinciarini ha deciso: Milano da bere

Cinciarini ha deciso: Milano da bere

Il playmaker che ha sfiorato lo scudetto con Reggio Emilia ha sciolto le riserve: passa all'Armani. Che cerca anche Datome per fare uno squadrone a trazione italiana

 

giovedì 9 luglio 2015 12:23

ROMA - Dopo una decina di giorni di riflessione, Andrea Cinciarini ha deciso: lascia quella Reggio Emilia di cui era l'amatissimo capitano e che l'ha visto arrivare a un tiro - suo - dallo scudetto. Il playmaker quindi alla fine ha detto di si alla corte di Milano, che l'ha voluto a tutti i costi. Pesante contratto di due anni (estendibile), buyout alla Reggiana (si dice attorno ai 100.000 euro) e soprattutto chiavi della nuova Olimpia in mano. Il 29enne pesarese, ormai il migliore italiano nel ruolo, avrà un ruolo di primissimo piano nella nuova EA7 di Repesa. Prende forma una Milano a forte impronta italiana, con Cinciarini, Alessandro Gentile e forse anche Gigi Datome, cercato con insistenza in queste ore, anche se il sardo non vuole affrettare i tempi in attesa di possibili spiragli NBA. In uscita invece Niccolò Melli. Già preso il play-guardia Charles Jenkins, in arrivo l'ala forte Jamel McLean, che ha fatto molto bene in Germania, l'EA7 sta trattando anche Oliver Lafayette, altro play-guardia che Repesa conosce molto ben, avendo passaporto croato e presenze in nazionale.

Per Approfondire

Commenti