Basket
0

Kobe Bryant, la moglie Vanessa: "Non accetto che lui e Gianna siano morti"

Lungo post sui social della vedova dell'ex campione: "Cerco di elaborare il lutto. Sto impazzendo"

Kobe Bryant, la moglie Vanessa:
© EPA

ROMA – A poco più di due settimane dalla scomparsa di Kobe Bryant e della figlia Gianna, la moglie Vanessa pubblica su Instagram un lungo post, in cui racconta il dramma che sta vivendo in questi giorni: “Sono stata riluttante a esprimere a parole i miei sentimenti – scrive la vedova dell’ex campione dei Los Angeles Lakers - il mio cervello rifiuta di accettare che sia Kobe che Gigi se ne siano andati. Non posso farlo per entrambi contemporaneamente. È come se stessi cercando di elaborare che Kobe se n’è andato, ma il mio corpo rifiuta di accettare che la mia Gigi non tornerà più da me. Sembra sbagliato. Perché dovrei potermi svegliare un altro giorno quando la mia bambina non può avere questa opportunità?! Sto impazzendo. Aveva così tanta vita da vivere”.

Vanessa Bryant: "Pregate per tutti"

Lo sfogo di Vanessa Bryant continua: “Poi mi rendo conto che devo essere forte ed essere qui per le mie tre figlie. Non sono con Kobe e Gigi, ma per fortuna sono qui con Natalia, Bianka e Capri. So quello che quello che provo è normale, fa parte dell’elaborazione del lutto. Volevo solo condividere queste parole nel caso ci fosse qualcuno là fuori che ha subito una perdita come questa. Dio, vorrei che fossero qui e questo incubo finisse. Prego per tutte le vittime di questa orribile tragedia. Per favore, continuate a pregare per tutti”.

Tutte le notizie di Basket

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti