Eurocup, Trento batte il Partizan e vede il passaggio del turno

La squadra di Molin stende i serbi 69-54 ma non riesce a ribaltare il -27 maturato a Belgrado: tutto dipenderà dalla sfida contro il Kuban
Eurocup, Trento batte il Partizan e vede il passaggio del turno© CIAMILLO

TRENTO - Nel gruppo F della Top 16 di Eurocup Trento batte il Partizan Belgrado 69-54. L'Aquila ottiene così il primato momentaneo nel girone, ma la qualificazione dipenderà dal risultato dell'ultimo turno, in trasferta contro i russi del Kuban. 

Eurocup, Belinelli e Weems trascinano la Virtus Bologna alla vittoria

LeBron, continua la polemica con Ibra: "Sei uno stupido pagliaccio"

Williams e Browne lanciano Trento: 69-54 al Partizan

Dopo la sconfitta al Pionir di Belgrado per 71-43 l'Aquila Trento ha bisogno di una vittoria per tenere vive le speranze qualificazione, magari con un margine maggiore di 28 punti per aggiudicarsi gli scontri diretti proprio col Partizan.  Il match parte in equilibrio, col primo quarto che vede i serbi chiudere in vantaggio di quattro sul 15-19 grazie alle bombe di Dangubic. Con un perentorio 10-2 Trento rimette però il naso avanti a inizio secondo quarto, chiudendo il primo tempo avanti di uno sul 29-28. Nel terzo quarto ci sono solo gli italiani in campo, e con un parziale di 25-8 si affacciano in vantaggio di 18 agli ultimi 10', sul 54-36. Nell'ultimo quarto la squadra di Molin è brava a chiudere gli spazi e i serbi, pur rosicchiando qualche punto, non rendono mai in pericolo la vittoria finale dei trentini: finisce 69-54, con Williams e Browne che realizzano 16 e 13 punti per Trento, mentre al Partizan non bastano i 17 punti di Thomas. Qualificazione tutta da decidere all'ultima giornata, con tutte e quattro le squadre del girone in lizza: l'Aquila se la vedrà in trasferta contro i russi del Kuban, mentre i serbi ospiteranno i francesi del Levallois.

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti