Corriere dello Sport

Eurolega

Vedi Tutte
Eurolega

Basket Eurolega, Milano ennesima beffa

Basket Eurolega, Milano ennesima beffa

L'Emporio Armani perde contro il Galatasaray: decidono Micov e Tyus

Sullo stesso argomento

 

venerdì 16 dicembre 2016 19:54

ISTANBUL – Milano perde ancora e l’Eurolega, dopo il quinto ko consecutivo, è sempre più in salita: l’Emporio Armani cade contro il non irresistibile Galatasaray (83-80) e viene raggiunto proprio dai turchi al penultimo posto. Non basta la rimonta finale di Sanders (18 punti), Simon (16) e Hickman (13), anche se il protagonista è Dragic con la sua intensità, Milano torna dal -16 al +2, poi sorpassa nell’ultimo minuto con Simon, ma prima Tyus segna l’81-80 in tap-in, poi Sanders sbaglia il tiro per il +1 esterno a 6” dalla fine, e quindi Micov chiude dalla lunetta.

SENZA ITALIANI – L’inizio è sulla scia delle sconfitte dell’ultimo mese, da Kazan a Venezia. Il Galatasaray privo di Austin Daye parte forte grazie a Micov (23) e Schilb (17), che hanno spazi eccessivi per segnare da fuori (23-15). Senza Cinciarini e ovviamente Gentile, Repesa concede gli unici minuti agli italiani con l’oriundo Cerella, per alzare l’intensità, ma non basta. Micov segna in faccia ad un Simon pessimo in difesa, mentre Kalnietis mostra un paio di palle perse tragicomiche.Il -16 di inizio ripresa è la conseguenza diretta, pure se i turchi di Ataman non sono trascendentali e mostrano di meritare le posizioni in coda alla classifica.

REAZIONE E BEFFA – Rimediato il 15-2 per il massimo vantaggio del Galatasaray (48-32), Milano entra in gara all’improvviso con Dragic, Sanders e Simon, e quando Hickman trova due volte il canestro dalla distanza, l’Emporio Armani arriva addirittura al pareggio (62-62). Sanders e Hickman fanno il 70-72 che illude, ma Ataman trova il meglio dagli autoctoni, con 6 punti di Guler e una tripla incredibile di Koksal (77-72). Sembra finita sulla stoppata di Tyus su Raduljica che schiaccia, e invece Sanders e schiaccia e Simon trova addirittura due triple per il sorpasso (79-80) al 39’. E’ l’ultimo lampo di Milano, che concede a Tyus il rimbalzo d’attacco per il +1, sbaglia in uscita dal timeout con Sanders, e dopo i liberi di Micov non trova il pari da metà campo con Kalnietis. L’Eurolega è sempre più buia.

Articoli correlati

Commenti