Eurolega, Pianigiani: «Con lo Zalgiris dobbiamo essere aggressivi»
© LAPRESSE
Eurolega
0

Eurolega, Pianigiani: «Con lo Zalgiris dobbiamo essere aggressivi»

Il tecnico dell'Olimpia Milano presenta la sfida di giovedì: «Siamo ancora in corsa, diamo tutto» ha detto. In dubbio Andrea Cinciarini e l'ex Arturas Gudaitis  

MILANO - Non guardare alla classifica, ma alla storia della stagione. Così il coach Simone Pianigiani, nel video di presentazione pubblicato sul canale Youtube dell'Olimpia Milano, motiva i suoi alla vigilia di uno scontro decisivo in Eurolega contro lo Zalgiris Kaunas

DARE TUTTO - I lituani, come l'Armani Exchange, fanno parte del gruppone di sei squadre tra il settimo e il dodicesimo posto. Milano, che ha ingaggiato l'ex mvp della Serie A James Nunnally, ha perso le ultime tre, ma solo tre delle undici sconfitte stagionali sono maturate con più di sei punti di scarto. "La storia di questa stagione dice che per 18 partite siamo stati tra le prime otto e dopo 19 siamo ancora in corsa quindi vogliamo tenere vivo quest’obiettivo" ha spiegato Pianigiani. "Se abbiamo perso solo con scarti da uno a tre canestri significa che siamo sempre ad un passo dal poter comporre una striscia di vittorie come quella che abbiamo prodotto all’inizio. Quindi chiunque vada in campo contro lo Zalgiris lo farà dando tutto e combattendo assieme al pubblico. Sono sicuro che la nostra gente riconosce lo sforzo che abbiamo fatto finora e che questi giocatori continueranno a fare e ci aiuterà a capovolgere a nostro favore gli episodi che di recente ci hanno punito. A cominciare da questa partita”.

IN DUBBIO CINCIARINI E GUDAITIS - Contro lo Zalgiris, che ha perso quattro delle ultime cinque trasferte in Eurolega, Pianigiani potrebbe dover rinunciare ad Andrea Cinciarini, per il risentimento all’adduttore sinistro che gli ha impedito di giocare anche a Brindisi, e ad Arturas Gudaitis, il grande ex che debuttò in prima squadra con i lituani nel 2013, colpito da un attacco influenzale. Il lituano, quarto per valutazione media in Eurolega, è uno degli uomini chiave per il percorso europeo di Milano insieme a Mike James, che ha superato i 1000 punti in Eurolega a Podgorica e mantiene una striscia aperta di 26 partite consecutive in doppia cifra. Brandon Davies, l'unico sempre partito in quintetto, è l'osservato speciale dei lituani: è il quarto miglior marcatore della lega, sesto per valutazione in questa edizione.

ZALGIRIS FISICO E AGGRESSIVO - Milano affronterà lo Zalgiris per la quindicesima volta. Cinque le vittorie dell'Olimpia, comprese le due del 1987 con l’asse D’Antoni-Meneghin-McAdoo incontenibile per la squadra in cui allora brillava la stella di Sabonis. McAdoo segnò 30 punti a Kaunas e trascinò le scarpette rosse alla finale vinta poi a Losanna. “Sono fisici e aggressivi" ha detto Pianigiani, "applicano questa caratteristica in difesa nel tentativo di stritolarti con la loro taglia e in attacco giocando il pick and roll per attivare i lunghi, che sanno tirare anche da fuori, e andando spalle a canestro anche con gli esterni perché quasi sempre in quei ruoli hanno un vantaggio fisico sugli avversari, compresi noi. Quindi è chiaro cosa dobbiamo fare”.

Piangiani: "Lo Zalgris ha un'energia diversa dalla nostra"

Vedi tutte le news di Eurolega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti