Basket, Eurolega: Milano sbanca las Palmas, che debutto di Nunnally
© EPA
Eurolega
0

Basket, Eurolega: Milano sbanca las Palmas, che debutto di Nunnally

L'Olimpia si impone su Gran Canaria 104-106 all'overtime. Il nuovo acquisto segna 22 punti, è essenziale all'overtime dopo l'uscita per cinque falli di James

LAS PALMAS - Due vittorie per rilanciarsi. Dopo lo Zalgiris, l'Olimpia Milano batte anche Gran Canaria nella cinquantesima partita della stagione. Serve l'overtime alla squadra di Pianigiani per chiudere 104-106 e ottenere il decimo successo in Eurolega. Gli spagnoli, all'ultima spiaggia o quasi nella corsa ai playoff, subiscono la sesta sconfitta di fila nonostante i 28 punti di Eriksson che sbaglia l'ultima tripla della partita. James, 22 punti, esce per 5 falli a metà del quarto periodo, e lascia il proscenio al topscorer Micov (24 punti) e un Nunnally che si regala un esordio da 22 punti e 21 di valutazione: è lui il grande protagonista dell'Olimpia al supplementare.

IL PRIMO QUARTO - Milano gioca un buon primo quarto, stabilmente in controllo fino alla bomba di Eriksson che ha segnato almeno una tripla in nove delle sue ultime nove gare giocate e regala allo scadere il primo vantaggio della sfida a Gran Canaria (28-27). 

SI FA MALE GUDAITIS - Gudaitis firma il sorpasso dell'Olimpia dalla lunetta poi è costretto ad abbandonare il campo in barella per un problema al ginocchio: resta a terra dolorante dopo essere caduto male andando a rimbalzo. Il capocannoniere dell'Eurolega Mike James tenta di tener su l'Olimpia ma sbaglia l'ultimo tiro del primo tempo. Milano torna negli spogliatoi sotto 46-39 contro i debuttanti in Eurolega, semifinalisti dell'ultimo campionato spagnolo. Eriksson, nazionale svedese scelto da Atlanta nella NBA con il numero 50 nel 2015 quando giocava ancora nel Barcellona, guida il quintetto di coach Victor Garcia, sostituto di Salvo Maldonado, che aveva esordito proprio al Mediolanum Forum nella vittoria degli spagnoli all'andata. 

MILANO RISALE - Il terzo quarto fra le due squadre che concedono più punti di media a partita in questa edizione di Eurolega inizia con un libero assegnato a Gran Canaria per un tecnico fischiato a James al rientro negli spogliatoi all'intervallo. Lo stesso James risponde da tre a Rabaseda, Kuzminskas tiene Milano a un possesso di distanza ma Hannah e Tillie fanno scattare Gran Canaria (58-49). Micov completa il gioco da tre punti (64-59) poi il canestro di James e i liberi di Kuzminskas riportano Milano sotto di un punto. Nunnally, molto positivo il suo debutto, chiude con la tripla che permette a Milano di chiudere sul 67-68 il terzo periodo. 

JAMES FUORI, NUNNALLY SHOW - L'esperienza di Nunnally, che ha pur sempre giocato le ultime due finali di Eurolega, si fa sentire anche in avvio di quarto periodo e non solo con l'arresto e canestro del +4 (75-79). James esce per cinque falli a 5'20" dalla fine. Milano allunga fino a -5, si fa raggiungere e superare, poi Eriksson piazza il canestro dell'aggancio, la tripla dell'89 pari (solo dopo lunga review al video gli arbitri verificano che il tiro sia da tre e non da due). Nunnally manca l'ultimo tentativo di tripla, ma si carica la squadra all'overtime e firma il parziale dal 91-89 al 91-94 da solo. L'Olimpia difende e attacca di squadra, Eriksson sbaglia l'ultimo tiro. La corsa verso i playoff si accende.

Vedi tutte le news di Eurolega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti