Basket, Eurolega: Olimpia Milano, contro il CSKA missione quasi impossibile
© CIAMILLO
Eurolega
0

Basket, Eurolega: Olimpia Milano, contro il CSKA missione quasi impossibile

«Sarà una partita proibitiva» ha detto il coach Simone Pianigiani. L'Armani ha vinto le ultime cinque in Eurolega, i russi 66 delle ultime 71 in casa. Grande attesa per il duello De Colo-James

MILANO - “Presentare la partita con il Cska è facile. Ha il migliore attacco dell’intera Eurolega, un grande gioco di squadra, un allenatore con cui in casa non ha mai perso più di una partita per stagione. E quest’anno purtroppo è già successo”. Simone Pianigiani torna a Mosca, dove la settimana scorsa ha festeggiato le 100 vittorie in Eurolega. Stavolta la missione è ai limiti dell'impossibile. Di fronte c'è il CSKA che ha battuto l'Olimpia nelle ultime otto sfide, viene da sei vittorie consecutive in Eurolega, punta al primo posto del Fenerbahce ma deve anche pensare a difendere il secondo dal Real Madrid. L'Olimpia, che ha vinto le ultime cinque in Europa, non può permettersi di pensare ai numeri alla vigilia dello snodo decisivo e più difficile del calendario.

 LE PAROLE DI PIANIGIANI - “Sappiamo di dover giocare sei partite di livello di difficoltà massimo perché affrontiamo le prime quattro più le due squadre di Atene che per blasone, esperienza, ambizioni sono al livello delle altre” ha detto Pianigiani nel video di presentazione del match sul canale Youtube del club. L'Olimpia, che ha battuto il CSKA in semifinale nel percorso verso la prima Coppa dei Campioni nel 1966, ha vinto sei dei sedici precedenti totali (8-3 nell'era dell'Eurolega). Tuttavia, sottolinea Pianigiani, “è inutile quindi fare previsioni: dobbiamo pensare a noi stessi e a fare la nostra partita, sapendo che pallone dopo pallone ci giocheremo fino in fondo tutte le nostre chance. Ci proveremo anche venerdì sapendo che per realizzare un’impresa servirà una prestazione oltre le nostre possibilità sui due lati del campo e invitabilmente dobbiamo sperare che loro restino un po’ al di sotto del loro standard”.

FATTORE CAMPO - C'è un elemento in più, dice il tecnico, oltre al fattore campo. Con il greco Dimitris Itoudis in panchina, il CSKA ha vinto 66 partite su 71 in casa. In campionato, però, arriva dalla sconfitta nel derby contro il Khimki. E questo, commenta Pianigiani, “rende tutto più difficile, perché sono abituati a reagire in modo spietato a ogni sconfitta. Siamo una squadra in divenire e combattere pallone dopo pallone ci aiuterà a crescere e a prepararci per il futuro, ma di sicuro finiremo questa stagione combattendo come abbiamo sempre fatto”.

Pianigiani: "Partita sulla carta proibitiva"

IL DUELLO CHIAVE – Alla Megasport Arena saranno di fronte i due migliori attacchi di questa Eurolega: il CSKA ottiene 88 punti di media a partita, l'Olimpia 87.5. Lo stesso non si può dire del valore difensivo. I russi sono a metà del gruppo per media di punti concessi, Milano ha la penultima difesa della regular season (86 punti subiti di media). Potrebbe essere determinante il confronto fra Nando De Colo, 18 punti all'andata e candidato a MVP di questa edizione (78 punti nelle ultime quattro partite), e Mike James, top scorer di Eurolega finora, votato miglior giocatore del mese di febbraio. James, forte di una media di 20.0 punti, 6.8 assist e 1.4 rubate in 24 partite, ha ringraziato i compagni in un'intervista sul sito ufficiale della manifestazione. “È la mia stagione migliore statisticamente” ha detto. “E’ decisivo che abbia più libertà rispetto agli anni passati. Sto giocando bene, ma è merito anche dei miei compagni di squadra, perché a volte le mie decisioni non sono le migliori, ma continuano a fidarsi”. E non smetteranno di certo alla Megasport Arena.

Vedi tutte le news di Eurolega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti