Eurolega, Milano al secondo ko di fila: il Maccabi vince 75-58

Trasferta negativa per la squadra di Messina a Tel Aviv: non bastano gli 11 punti di Hall e la doppia doppia di Melli (10 punti+12 rimbalzi)
Eurolega, Milano al secondo ko di fila: il Maccabi vince 75-58© CIAMILLO-CASTORIA
3 min
TagsMaccabi Tel AvivOlimpia Milano

TEL AVIV (Israele) - Seconda battuta d'arresto consecutiva in Eurolega per l'Armani Exchange Milano, che cede in trasferta al Maccabi Tel Aviv 75-58: la squadra di Messina, già qualificata al prossimo turno dopo la squalifica dei club russi, soccombe sotto i colpi di Nunnally e Reynolds (autori di 14 punti ciascuno) e, seppur non perdendo terreno dal secondo posto visto il contemporaneo ko del Real Madrid contro l'Efes, vede proprio i turchi (prossimi avversari dell'Olimpia ad Istanbul) avvicinarsi pericolosamente alla terza posizione. Non bastano al Menora Mivtachim Arena gli 11 punti di Hall e i 10 punti di Melli

Basket, segui LIVE i risultati sul nostro sito

Milano ko, il Maccabi vince 75-58

L'esclusione delle squadre russe ha rilanciato le sperenze playoff del Maccabi, che ospita l'Olimpia Milano nel revival di una sfida che in due occasioni negli anni '80 era valsa la vittoria dell'allora Coppa dei Campioni ai meneghini. La squadra di Messina reagisce al 4-0 iniziale del primo quarto e grazie ai canestri di Daniels e Melli va in vantaggio sul 9-8. L'attacco israelinano guidato da Williams e dall'ex Nunnelly è però incontenibile e Tel Aviv piazza un parziale di 15-2, chiudendo i primi 10' in vantaggio 23-11. Nel secondo quarto è ancora il Maccabi a tenere le redini del match, con l'ex Reggio Emilia Reynolds che con una schiacciata clamorosa firma il massimo vantaggio sul 31-16. Spalle al muro, Milano trova però una gran reazione e grazie ai canestri di Hall, compresa l'ultima tripla del quarto, chiude il primo tempo in svantaggio solo di tre sul 40-37. Il terzo quarto si apre però con un nuovo filotto di Tel Aviv, che grazie a Evans e Thomas si affaccia agli ultimi 10' sul +10 nonostante i canestri di Melli e Shields che provano a tenere in partita l'Olimpia. I primi possessi degli ultimi 10' mettono in ghiaccio la partita per gli israeliani: due palle perse di Rodriguez e i canestri di Ziv rendono il divario ormai insormontabile, con Nunnelly e compagni che chiudono il match 75-58. 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti